martedì 15 febbraio 2022

Cutrupi e Pastorino al Circolo degli Artisti, 19 febbraio - 6 marzo 2022, Albissola Marina (Sv)

Da sabato 19 febbraio a domenica 6 marzo, saranno gli artisti savonesi Gianluca CUTRUPI e Paolo PASTORINO con  la Mostra  "RELOAD" a cura di Paola GARGIULO.

"Paolo Pastorino ( Savona, Italia – 1974 ) Imprenditore informatico e artista designer, figlio d’arte, si esprime attraverso molteplici supporti tra cui la scultura, la pittura e l’arte digitale. Le sue opere sono frutto di un’elaborata e complessa tecnica multidisciplinare, che passa dalla ceramica, al 3D digitale all’uso di colori con tecniche avanguardistiche, dove lo studio della forma e del colore sono i protagonisti indiscussi. Fin da piccolo ha modo di frequentare nella fabbrica di ceramiche della famiglia importanti artisti di calibro internazionale che sviluppano in lui enormi stimoli e tecniche creative.
Il suo è un alfabeto contemporaneo contaminato dalla cultura urban e pop-surreale, dalle cromie rigorosamente a tinte unite classiche del mondo pop e da un utilizzo preciso di metalli preziosi.
Le sue opere sono ospitate in molte gallerie d’arte italiana e in collezioni private.
www.paolopastorino.com
www.urbantoi.com
www.instagram.com/art.paolo.pastorino
twitter.com/pastorinoart

 

Gianluca Cutrupi (Savona, Italia - 1970) ingegnere ed industrial designer, con il suo lavoro riesce mirabilmente a coniugare manualità plastica e innovazione. Gli studi compiuti con importanti insegnanti ed artisti del panorama culturale albisolese, gli consentono di sviluppare la sua poetica personale di grande sensibilità, che si ritroverà nei suoi animali di ceramica, le sue sfere e i suoi piatti da parata e, per ritornare ai buoni frutti della ceramica, grandi pere e ciliegie trasformate in veicoli di luce e suggestioni luminose. Le sue opere sono in molte collezioni private sia in Italia che all’estero.

www.kelyfosgallery.com    info@kelyfosgallery.com "

Inaugurazione sabato 19 FEBBRAIO alle ore 17.

Orario di apertura:da mercoledì a venerdì dalle 15,30 alle 19 - sabato  e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 19 

giovedì 10 febbraio 2022

Il libro che mi è piaciuto di più nel 2021, Biblioteca Statale di Montevergine, Mercogliano (Av)

Non è un concorso letterario ma molto meglio...

La Biblioteca Statale di Montevergine, è giunta alla quinta edizione della rassegna Il libro che mi è piaciuto di più nel 2021.


Potete inviare una breve riflessione su uno o più libri letti nel 2021 oppure segnalare le parti che vi hanno maggiormente emozionato.

I contributi che riceveranno saranno pubblicati nella rubrica "Una finestra sulla biblioteca" del sito web istituzionale.

La raccolta chiude il 10 marzo 2022.

L'indirizzo a cui scrivere è: bmn-mnv.newsletter@beniculturali.it

Buona Lettura!

Tampalini al Cimarosa, 11 febbraio 2022, Avellino

 Chitarre al Cimarosa, al via la rassegna internazionale

Venerdì 11 febbraio Tampalini inaugura il Master di II Livello

 

 

Undici eventi da febbraio a settembre. Dieci concerti di altrettanti solisti di fama internazionale e l’esibizione del celebre Amadeus Guitar Duo.

Domani, venerdì 11 febbraio, alle ore 19.00, presso l’auditorium «Vincenzo Vitale» di piazza Castello, si alza il sipario sulla prima edizione della rassegna internazionale «Chitarre al Cimarosa», che dà ufficialmente il via al Master di II livello, unico nei Conservatori del centro-sud, autorizzato dal Ministero dell’Università e della Ricerca.




Con il coordinamento artistico affidato al M° Lucio Matarazzo, la rassegna Chitarre al Cimarosa rappresenta un momento speciale che vedrà la partecipazione di tanti chitarristi di fama nazionale e internazionale.

Sul palco del Conservatorio di Avellino si alterneranno: Giulio Tampalini, Dušan Bogdanović, Carlotta Dalia, Andrea De Vitis, Dale Kavanagh, Thomas Kirchhoff, Frédéric Zigante, Adriano Rullo, Gianvito Pulzone, Piero Viti e Zoran Dukic.

«Sarà per me un grande onore inaugurare il nuovo Master di secondo livello in chitarra», ha commentato Giulio Tampalini, che domani darà il via alla rassegna. Artista Warner Classics, vincitore del Premio delle Arti e della Cultura, con più di 35 dischi solistici all’attivo, è uno dei più conosciuti e carismatici chitarristi italiani, apprezzato oggi in tutto il mondo. Considerato dalla critica uno degli interpreti più innovativi del panorama musicale internazionale.

Ad aprire il concerto di Tampalini sarà il giovanissimo e talentuoso Giovanni Masi, già vincitore dell’Albania International Guitar Competition e dell’Altamira International Guitar Competition di Gorizia. Masi eseguirà tre brani: studio n. 5 omaggio a Béla Bartók di Angelo Gilardino, la Sonata Ars Combinatoria n. 5 del compositore cubano Leo Brouwer e l’omaggio a Mario Castelnuovo-Tedesco con No Hubo Remedio (da i 24 Capricci di Goya).

«A quasi un anno dalla firma del decreto del Mur parte il Master di II livello in chitarra. Per noi è un grande onore, ma soprattutto una enorme soddisfazione che ripaga del lavoro profuso. Un fiore all’occhiello – affermano Achille Mottola e Maria Gabriella Della Sala, rispettivamente presidente e direttore del Conservatorio Cimarosa di Avellino –  che proietta il Conservatorio “Cimarosa” tra gli Istituti di Alta Formazione artistico e musicale più importanti del Mezzogiorno, e non solo per numero di iscritti. Un ringraziamento doveroso va al M° Lucio Matarazzo che ha portato avanti questo progetto con impegno, sacrificio e dedizione».

 

L’ingresso all’auditorium è consentito nel rispetto della vigente normativa anti Covid 19.

mercoledì 9 febbraio 2022

Eventi al Conservatorio... 10 febbraio 2022

Al Conservatorio Cimarosa «Note per l’Anima» su versi di danza

Giovedì 10 febbraio, alle 19, l’appuntamento con le riflessioni del vescovo di Avellino 

 

Torna l’appuntamento con Note per l’Anima. Giovedì 10 febbraio 2022, alle ore 19.00, presso l’auditorium «Vincenzo Vitale» di piazza Castello, le riflessioni del vescovo di Avellino incroceranno un programma musicale ispirato ai “Versi di danza”. La rassegna, giunta alla quarta edizione, nasce dalla volontà di Monsignor Arturo Aiello di utilizzare la musica come mezzo per invitare alla riflessione e riscoprire i sensi interiori.




Domenico Luciano (sassofoni) ed Eugenio Catone (pianoforte) eseguiranno brani di Astor Piazzolla (Ave Maria, Violentango, Oblivion), Dmitrij Sostakovic (Romance, Adagio), Petro Iturralde (Suite Hellenique, Pequena Czarda), Sergej Rachmaninov e Roberto Molinelli.


Luciano-Catone

Il Duo Agorà nasce nel 2008 con l'obiettivo di esplorare nuovi repertori, partendo dalla condivisione dello spazio sonoro urbano e dal messaggio sensoriale che i linguaggi della nuova musica apportano alla società moderna. Definiti dalla critica due coraggiosi pionieri e virtuosi d'eccezione, sono in grado di muoversi con un affiatamento musicale perfetto nel repertorio moderno e contemporaneo.

«La musica è uno degli strumenti migliori per accompagnare la riflessione – affermano Achille Mottola e Maria Gabriella Della Sala, rispettivamente presidente e direttore del Conservatorio Cimarosa di Avellino – e ancora una volta siamo grati a Monsignor Aiello per l’opportunità che offre, regalandoci il piacere di riscoprire i sensi interiori in un tempo dove si esalta solo l’effimero».

L’ingresso all’auditorium è consentito nel rispetto della vigente normativa anti Covid 19.