mercoledì 16 novembre 2022

LE NOTE RITROVATE, IN MEMORIA/RINASCITA, 23 novembre 2022, ex Chiesa del Carmine, Avellino

L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino presenta 

CONTEMPORANEA…MENTE 2022

LE NOTE RITROVATE, IN MEMORIA/RINASCITA



Gran chiusura, Mercoledì 23 Novembre alle ore 19.00 in Avellino, stavolta presso la Ex Chiesa del Carmine, per la Rassegna CONTEMPORANEA…MENTE 2022 a cura dell’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 con la direzione artistica del M°MASSIMO TESTA. In programma l’Evento LE NOTE RITROVATE, IN MEMORIAM/RINASCITA, con le composizioni in prima assoluta selezionate dalla Giuria dell’omonima CALL FOR SCORES, appuntamento annuale dell’Associazione Zenit 2000, per la tradizionale commemorazione del Sisma del 1980 in Irpinia. A eseguirle l’ENSEMBLE ZENIT 2000, con la direzione del M°MASSIMO TESTA.

Grande e qualificata partecipazione alla CALL FOR SCORES da parte di compositori da tutta Italia nonché dall’estero, circa 20 sono stati i partecipanti. La Giuria deputata, presieduta dal M° ALEXANDROS MARQEAS, compositore greco residente a Parigi, e con la partecipazione dei M. GIANVINCENZO CRESTA e ANDREA TALMELLI, ha selezionato sei brani da eseguirsi in occasione del Concerto del 23 novembre prossimo, segnalandone altri per future esecuzioni dell’ENSEMBLE ZENIT 2000 nel 2023.

Mercoledì si ascolteranno, in loro presenza, le composizioni dei Maestri ANDREA DI VINCENZO, ELENA MAIULLARI, STEFANO OTTOMANO, MARIA RADESCHI, PAOLO RICCI, e YONGBING DAI, compositore cinese residente in Danimarca. L’ENSEMBLE ZENIT 2000, per l’occasione, sarà costituito da MARIO PIO FERRANTE, flauto, DAVIDE DE FEO, clarinetti, GABRIELE DE FEO, pianoforte, VEACESLAV QUADRINI, violino, GIUSEPPE PASCUCCI, viola, CRISTIANO DELLA CORTE, violoncello. Nel corso della serata, come tradizione, è previsto il voto alla migliore composizione da parte del Pubblico in sala e di una giuria della critica giornalistica invitata dalla direzione artistica per l’occasione.

L’evento sarà realizzato in ottemperanza alle vigenti normative ANTICOVID. Vista la limitata capienza del Sito si consiglia di prenotare il posto a sedere. Info al 339 8226488 e 339 5880749.

La Rassegna, con il patrocinio del MINISTERO DELLA CULTURA, REGIONE CAMPANIA, COMUNE DI AVELLINO, è in collaborazione con SIMC, l’Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d’IRPINIA®, il Sistema MED Campania.

mercoledì 9 novembre 2022

Note di Speranza alla Chiesa di San Francesco d'Assisi, 13 novembre 2022, Avellino

L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino presenta 

CONTEMPORANEA…MENTE 2022

NOTE…DI SPERANZA


Quarto appuntamento, Domenica 13 Novembre alle ore 18.30 in Avellino, stavolta presso la Chiesa San Francesco d’Assisi di Borgo Ferrovia, con la tradizionale Rassegna CONTEMPORANEA…MENTE 2022 a cura dell’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 con la direzione artistica del M°MASSIMO TESTA. In programma il Concerto NOTE…DI SPERANZA, con in pedana il DECIMINO della NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI YOUNG, diretto dal M° Gaetano Russo. 



La formazione prescelta, uno dei numerosi progetti dell’Associazione rivolto alla formazione delle giovani professionalità di spicco nel panorama regionale, è costituita per l’occasione da Chiara Rollini e Domenico Giannattasio, violini, Matteo Introna, viola, Ludovica Cordova, violoncello, Federico Perna, contrabbasso, Francesco Attore, flauto, Pierdavide Falco, oboe, Francesco Abate, clarinetto, Mario Brusini, fagotto, Angelo Falzarano, corno. Il programma musicale sarà una cavalcata che alternerà brani di repertorio brillante e altri di particolare suggestione, con musiche tra gli altri di Borodin, Shostakovich, Rossini, Brahms, Strauss, Mozart, Piazzolla.

L’evento è organizzato in occasione del Service dedicato allo Screening gratuito per il Diabete, a cura dei Lions e Leo Club di Avellino, che si terrà i giorni sabato 12 e domenica 13 novembre nei locali adiacenti alla Chiesa. In occasione del Concerto ci sarà una raccolta benefica volontaria destinata alla Fondazione distrettuale LIONS 108YA, che dà sostegno a tutti i progetti sociali e umanitari del territorio del Sud Italia.

Quinto e ultimo appuntamento, GRAN FINALE, Mercoledì 23 Novembre alle ore 19.00, si torna alla Ex Chiesa del Carmine, con il Concerto/evento LE NOTE RITROVATE. In programma le composizioni in prima assoluta selezionate dalla Giuria dell’omonima CALL FOR SCORES, appuntamento annuale dell’Associazione Zenit 2000, per la tradizionale commemorazione del Sisma del 1980 in Irpinia.

La Rassegna, con il patrocinio del MINISTERO DELLA CULTURA, REGIONE CAMPANIA, COMUNE DI AVELLINO, è in collaborazione con SIMC, l’Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d’IRPINIA®, il Sistema MED Campania.

Tutti gli eventi saranno realizzati in ottemperanza alle vigenti normative ANTICOVID. Info al 339 8226488 e 339 5880749.

Esce Riscontri col numero 2

Empatia e filosofia eleatica nel secondo numero 2022 della rivista Riscontri 


Pubblicato dal Terebinto Edizioni il secondo numero di “Riscontri. Rivista di cultura e attualità”, quadrimestrale fondato nel lontano 1979 dal prof. Mario Gabriele Giordano e ora diretta da Ettore Barra (Anno XLIV, n. 2 maggio-agosto, pag. 224; 15 euro).





La rivista che lo scrittore Mario Pomilio ebbe a definire “bella e severa” vuole generare una coscienza critica della realtà attraverso l’incontro di idee diverse, sviscerate da alcune delle più interessanti penne italiane, accademiche e non, con rigore scientifico, come testimoniano le bibliografie e note presenti a corredo di ogni saggio.


Il nuovo numero si apre con uno sguardo originale sul tema dell’astensione elettorale che Ettore Barra inquadra da un punto di vista storico, ampliando lo sguardo dalle anguste prospettive dell’attualità per giungere ad una visione più ampia, con lo scopo di scuotere punti di vista che ormai sono diventati quasi dei luoghi comuni.


La Rivista dedica inoltre una sezione speciale alla Scuola Empatica, movimento letterario, artistico e filosofico, fondato nel 2020 da Menotti Lerro. «L’interdisciplinarità e l’idea di “Artista totale” – scrive il fondatore – si pongono come base per afferrare le “frammentarie verità” di questo periodo storico che, mai come adesso, necessita della figura dell’Artista come guida». A partire dal triangolo del Cilento antico (Vallo della Lucania, Omignano, Salento), la Scuola Empatica si propone come stimolo di rinnovamento della cultura italiana.  

Lo Speciale, intitolato “Empatia, essenza ed esperienza” presenta i contributi di Francesco D’Episcopo, Giuseppe Lauriello, Menotti Lerro, Luigi Leuzzi e Antonello Pelliccia. 


L’apertura dello Speciale è riservata proprio al prof. Francesco D’Episcopo con il suo manifesto dal titolo “Sinergie. Scuola Eleatica, Scuola Medica, Scuola Empatica: il triangolo culturale del territorio salernitano, da Parmenide a Lerro”, dove l’autore lancia un’idea affascinante di rifondazione culturale a partire da tre momenti fondamentali della storia culturale meridionale.


Lerro e Luigi Leuzzi disegnano, infine, la Piramide e il Triangolo Culturale del Cilento antico, luoghi dell’Empatismo e presupposto di una innovazione culturale che non parta dal fare “tabula rasa” del passato per riuscire a rivoluzionare il presente. Leuzzi si diffonde poi in una notevole disamina di tutti gli aspetti di collegamento tra l’Empatismo odierno e le radici culturali annidate nella storia della filosofia antica.


Lo Speciale, tra i vari contributi, contiene anche un saggio di Francesco D’Episcopo su Parmenide, il noto filosofo di Elea (oggi Ascea), dal titolo “La via della luce” e la disamina dell’empatia della Scuola Medica Salernitana di Giuseppe Lauriello.


Come da tradizione, la Rivista presenta diversi saggi di critica letteraria, tra i quali “Simbolismo e onirismo nella Digitale Purpurea di Giovanni Pascoli”, di Marcella Di Falco, e “D’Annunzio e la vita interiore. Invarianti psichiche dal Piacere all’Innocente” di Michele Maria Santoro.


Riscontri è distribuita per lItalia meridionale da MacroCampania e può inoltre essere acquistata in tutte le librerie Feltrinelli e sui più importanti store online come Amazon e IBS.

Innamorati della musica ospita Vadim Tchijik, 12 novembre 2022, Manocalzati (Av)

Sabato 12 novembre alle ore 19,00 presso la Sala delle Arti (Via Provinciale 89, Manocalzati, a 100 metri da Progress ad Atripalda) “Innamorati della Musica” dell’Associazione Igor Stravinsky presenterà un concerto dal titolo “Vorrei essere scrittore di Musica….corde classiche”, dedicato a Pier Paolo Pasolini a 100 annidalla sua nascita: interprete sarà il virtuoso violinista Vadim Tchijik, russo di nascita, francese di adozione, insieme al pianista francese Boyer-Lehmanin pagine musicali di Mozart, Beethoven e Schubert.

 

Vadim Tchijik

Innamorati della Musica 2022 si sta soffermando attraverso diversi appuntamenti concertistici a proporre un lato artistico poco considerato:  Pasolini amante della musica. 

Pasolini considerava la musica come l’unica azione espressiva alta e indefinibile, amava la musica colta, Bach e Mozart in particolare, ma al contempo non poteva non allontanarsi dalla passione per la canzone popolare. 

venerdì 4 novembre 2022

Dizione per campani, 5 novembre 2022, Mercogliano (Av)

 


Inaugurazione anno accademico, 5 novembre 2022, Avellino

 L’Università Irpina del Tempo Libero inaugura il 34° anno accademico con un evento all’Ex Carcere Borbonico di Avellino



Sabato 5 novembre 2022, presso l’Ex Carcere Borbonico di Avellino, avrà luogo l’inaugurazione del XXXIV anno accademico dell’Università Irpina del Tempo Libero, Associazione della Terza Età, storico riferimento cittadino per la diffusione della cultura e della formazione didattica. Ad accogliere tutti coloro che interverranno, la professoressa Rita Imbimbo presidente, la dottoressa Graziella Di Grezia vicepresidente e il dottor Francesco Di Grezia segretario e tesoriere. 

L’evento, che si svolgerà nella Sala Blu dell’istituto culturale avellinese a partire dalle ore 16.30, prevede un programma ricco di interessanti partecipazioni e di profondi spunti culturali e artistici. Introduce la giornalista Stefania Marotti. La scrittrice Gaetana Aufiero presenta Patrizia Cavalli. A seguire  “Non voglio un nome, ma stellarti gli occhi”, recital di poesie da un’idea di Marisa Imbimbo e la regia di Costanza Fiore, con gli attori del Laboratorio di Teatro dell’Università Irpina del Tempo Libero.

Parteciperanno Tilde D’ Ambrosio, Rita Bartoli, Annamaria Albanese, Elena Luongo, Giulia Acone, Paola Vitale, Brunello Spagnuolo, Annalisa Iaccheo, Rosanna Ambrosio, Gina Sirianni, Joan Jameson, Giovanna Nicodemi e i piccoli Lycio, Gabriele e Annarita Vecchione. 

 Conclusioni e saluti a opera del Presidente Rita Imbimbo. 

L’evento è realizzato con il Patrocinio della Provincia di Avellino.

Tutti i presenti riceveranno in omaggio la Guida dello Studente con il calendario dell’anno accademico 2022-2023. L’ingresso all’inaugurazione è libero ed è gradita la partecipazione di interessati e semplici curiosi.


SONATE, ARIE E ALTRE BIZZARRIE ALLA NAPOLITANA, 6 ottobre 2022

 L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino presenta 

CONTEMPORANEA…MENTE 2022

SONATE, ARIE E ALTRE BIZZARRIE ALLA NAPOLITANA

ENSEMBLE ORFEO FUTURO 


Terzo appuntamento, Domenica 6 Novembre alle ore 19.00 ancora presso la Chiesa De LA SALETTE di Rione Parco con la tradizionale Rassegna CONTEMPORANEA…MENTE 2022 a cura dell’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 con la direzione artistica del M°MASSIMO TESTA.

In programma il Concerto SONATE, ARIE E ALTRE BIZZARRIE ALLA NAPOLITANA, in pedana l’ENSEMBLE ORFEO FUTURO, formazione di spicco nel panorama nazionale e internazionale specializzata nel repertorio barocco, costituita per l’occasione da Carmela Osato, soprano, Raffaele Tiseo e Federico Maria Valerio, violino barocco, Gioacchino De Padova, viola da gamba, Ugo Di Giovanni, arciliuto, Pierfrancesco Borrelli, clavicembalo e direzione musicale.  In programma musiche di Anonimo/Tiseo, Scarlatti, Matteis, Vinci, Jommelli, Barbella, Pergolesi. 

L’epoca d’oro del Teatro in musica napoletana abbraccia un lunghissimo periodo dai primi anni del ‘500 fino a quasi la fine del ‘700. Anche la musica strumentale coeva è intrisa di un intenso sapore teatrale in cui si fondono elementi colti e popolari, virtuosismi e cantabili melodie, improvvisazioni e contrappunto. In questa ottica rientra la scelta del repertorio del Concerto, nel quale si avrà modo di apprezzare gli strumenti originali barocchi in tutte le loro capacità espressive.

Quarto appuntamento, annunciato per Domenica 13 Novembre alle ore 18.30, stavolta presso la Chiesa San Francesco d’Assisi di Borgo Ferrovia, sarà il Concerto NOTE DI SPERANZA, con in pedana il DECIMINO della NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI YOUNG, diretto dal M° Gaetano Russo. L’evento è organizzato in occasione del service dedicato allo Screening gratuito per il Diabete, a cura dei Lions e Leo Club di Avellino.

La Rassegna, con il patrocinio del MINISTERO DELLA CULTURA, REGIONE CAMPANIA, COMUNE DI AVELLINO, è in collaborazione con SIMC, l’Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d’IRPINIA®, il Sistema MED Campania.

Tutti gli eventi saranno realizzati in ottemperanza alle vigenti normative ANTICOVID. Info al 339 8226488 e 339 5880749.



giovedì 20 ottobre 2022

Il Fairy Guitart Quartet e le sue Visioni d'Opera, 22 ottobre 2022, Chiesa della Salette, Avellino

L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino presenta 

CONTEMPORANEA…MENTE 2022

VISIONI D’OPERA – FAIRY GUITAR QUARTET 




Secondo appuntamento, Sabato 22 Ottobre alle ore 19.30 presso la Chiesa De LA SALETTE di Rione Parco con la tradizionale Rassegna CONTEMPORANEA…MENTE 2022 a cura dell’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 con la direzione artistica del M°MASSIMO TESTA. In programma il Concerto VISIONI D’OPERA, in pedana il FAIRY GUITAR QUARTET  formazione emergente di giovani chitarristi espressione del Conservatorio Cimarosa di Avellino, costituito da Francesco Fausto Magaletti, Giacomo Monteleone, Roberta Mercorio, Francesco Smirne. In programma musiche di Magaletti, Torroba, Brouwer, Bizet. 


Il programma consiste in un serrato e accorato dialogo tra il “classico” e il contemporaneo, nonché un ulteriore parallelismo  tra opera-teatro in musica - e visione - musica descrittiva. Da sottolineare la prima esecuzione assoluta del brano ATTO I di Francesco Fausto Magaletti, dedicato dal giovane chitarrista e compositore al suo Quartetto.

Terzo appuntamento, annunciato per Domenica 6 Novembre alle ore 19.00, ancora presso la Chiesa De LA SALETTE, sarà il Concerto SONATE, ARIE E ALTRE BIZZARRIE ALLA NAPOLITANA, in pedana l’affermato ENSEMBLE ORFEO FUTURO

La Rassegna, con il patrocinio del MINISTERO DELLA CULTURA, REGIONE CAMPANIA, COMUNE DI AVELLINO, è in collaborazione con SIMC, l’Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d’IRPINIA®, il Sistema MED Campania.

Tutti gli eventi saranno realizzati in ottemperanza alle vigenti normative ANTICOVID. Info al 339 8226488 e 339 5880749.


mercoledì 19 ottobre 2022

Cineforum: 20 ottobre 2022, Auditorium Polo Giovani, Avellino


Interverranno via ZOOM Domenico QUIRICO (GIORNALISTA) e Paola PIACENZA (REGISTA)

Introduzione a cura di Vincenzo TINO, membro del Consiglio direttivo del CENTRO STUDI CINEMATOGRAFICI di ROMA e Vicepresidente del CINECIRCOLO SANTA CHIARA

Con gli interventi di Carlo MELE, direttore Caritas DIOCESI di AVELLINO, Mario ANTIGNANI, Sociologo responsabile OSSERVATORIO delle POVERTA' DIOCESI di AVELLINO

Modera Paolo MATARAZZO, Sociologo e giornalista

Appuntamento ORE 19.30 POLO GIOVANI via Morelli e Silvati Avellino giovedì 20 ottobre

Dai Fridays for future al ritorno al carbone, 20 ottobre 2022, Sala Buzzati, Milano

 


lunedì 17 ottobre 2022

Cineforum: gli incontri da ottobre 2022 a febbraio 2023, Auditorium Polo Giovani, Avellino

 


Affabulazione, 17 ottobre 2022, Ponticelli (Na)



L’Associazione avellinese Igor Stravinsky, in partenariato con l’Associazione Zenit 2000, lunedì 17 ottobre presenteranno il concerto “Voci Corsare… le 5P” nell’ambito del progetto AFFABULAZIONE, realizzato dal Comune di Napoli con il contributo del Fondo Unico per lo Spettacolo della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura.

Il concerto sarà tenuto dal noto attore Mariano Rigillo e dall’attrice Cicci Rossini, insieme alla voce lirica del soprano Samantha Sapienza e dalla pianista Nadia Testa, a Napoli Ponticelli (VI Municipalità) nella Casa del Popolo in Corso Ponticelli, alle 18.30 con ingresso libero e prenotazione obbligatoria alla mail associazionestravinsky@yahoo.it.

 

Il progetto presentato dall’Associazione avellinese Igor Stravinsky al Comune di Napoli, fa parte dei 24 progetti scelti per portare spettacoli musicali nella periferia napoletana nel nome di Pier Paolo Pasolini, che nelle sue opere la periferia l’ha raccontata come nessun altro. 

Quindi Periferie Corsare…Le 5P (Pier Paolo Pasolini Periferie Ponticelli) ha proposto due Concerti ispirati a due grandi passioni di Pasolini: l’amore per il repertorio Bachiano e Mozartiano, colonna sonora di molti dei suoi celebri film e l’amore platonico per la Divina Callas, superba protagonista della sua Medea.

Il concerto lirico del 17 ottobre porterà in scena alcune significative lettere intercorse tra Pasolini e la Callas e monologhi lirico musicali dalla Medea di Cherubini, alla Tosca di Puccini, dalla Norma di Bellini al Trovatore di Verdi.

La direzione artistica è stata curata dalla pianista Nadia Testa.

 

Personale di Mariella Relini, 22 ottobre - 6 novembre 2022

Sabato 22 ottobre, alle ore 17 inaugurazione presso spazio di Pozzo Garitta, 32, in Albissola Marina, la personale antologica di Mariella Relini.




 

“Per Mariella Relini dipingere e fare ceramica è libertà totale, è dare vita al colore che è luce e buio contemporaneamente: lo stile informale  l’ha spronata a trovare nuova ispirazione nell’essenzialità delle cromie, divenuta per lei sinonimo di esplosione di luce.” ….A.M.Faldini

“una ricerca  condotta con passione sulla tecnica e sul mestiere profondendo gusto estetico ed armonico nell’utilizzo delle forme dissolte nella luce e nel colore .Quando l’oggetto diventa simbolo dell’emozione, quando l’immagine è metafora dell’io, l’artista riesce a compiere il miracolo di raccontare se stesso”…..G. Folco (Museo MIIT-TO)

“Mariella è pittrice felicemente eccentrica..sa che precise norme fisico-matematiche regolano suoni e tinte .Nei suoi quadri  i colori si fanno festa, si riconoscono per un attimo usciti dal vorticare delle metamorfosi che struggono ogni forma  mutandola per ricrearla altrove.”... Prof. S. Giuliani

Conseguita la maturità presso l’Istituto Tecnico per  Ragionieri, Mariella RELINI segue la sua passione  per la pittura ad olio . Esordisce  da autodidatta  nel  1984 con una personale nello storico locale di Pozzo Garitta ad Albissola.

Nel 2003 si perfeziona seguendo i corsi di arte visiva del Prof. R. Cerisola e  di Pittura ad olio e di  Figura ( con modella)  diretti dal Prof. A. Cicala, presso il Liceo Artistico A. Martini (SV).

Frequenta  per alcuni anni i laboratori di Ceramica di Albissola e Savona e si perfeziona presso lo studio-laboratorio del M° Y. Plaka. 

 Si  confronta in importanti eventi  in Italia, conseguendo riconoscimenti di merito, coppe, targhe d’oro.   

Alcuni :  Trofeo Medusa d’oro  (Roma ) - Mostra internazionale  Italia Arte Villa Gualino  (TO) – I Dauni (Vieste FG) - Arte Contemporanea  Palazzo Stella (GE)  - Mostra itinerante sculture della terra (Argillà RA) -   Ceramics in Love  a Castellamonte (TO) - Premio Milano  Teatro dal Verme (MI)  – Diploma d’onore  Internazional Museum Venezia - Vernice Art Forlì e pubblicazione  su Catalogo Arte Mondadori (N°57) . Numerose personali nel territorio. 

E... all’estero alcuni:   Parigi,Oxford, Barcellona (Premio Dalì), Trofeo New York, Premio Tokyo, Islanda , Panama… 

 

La Mostra si protrarrà fino a domenica 6 novembre con orario di apertura dalle 16 alle 19 con chiusura al lunedì.

venerdì 7 ottobre 2022

Eventi al Cimarosa, 7 e 8 ottobre 2022, Avellino

 50 anni del “Cimarosa”, si chiude con l’Orchestra Sinfonica

e due stelle della lirica:


il soprano Patrizia Biccirè e il basso Dario Russo


Sabato l’ultimo evento per festeggiare il mezzo secolo del Conservatorio di Avellino



Patrizia Biccire'

Dario Russo


Si chiude con il concerto dell’Orchestra Sinfonica del Cimarosa un anno di festeggiamenti per celebrare il mezzo secolo di storia del Conservatorio di Avellino. Sabato 8 ottobre, alle ore 19.00, nell’Auditorium “Vincenzo Vitale” il concerto di chiusura delle celebrazioni per i 50 anni dell’Ateneo Musicale.

«È stato un anno intenso, ricco di emozioni e di appuntamenti che, come amiamo ripetere, ci hanno portato a respirare con il territorio; - hanno commentato il presidente Achille Mottola e il direttore Maria Gabriella Della Sala - un anno durante il quale abbiamo riscontrato apprezzamento per le attività che abbiamo portato avanti, segno evidente che la triplice mission formazione, produzione artistica e ricerca, è la strada maestra da continuare a percorrere».

Si preannuncia davvero come una magnifica serata, quella di sabato al «Cimarosa», dedicata ai capolavori della musica lirica e classica. Infatti, l’Orchestra, diretta dal Maestro Carlo Goldstein, eseguirà alcune tra le più intense pagine di Mozart e Verdi. Il programma prevede l’esecuzione dell’«Andante in Do maggiore K 315 per flauto e orchestra»; «La ci darem la mano», duetto dal Don Giovanni e Canzonetta «Deh vieni alla finestra» dalla stessa opera di Mozart. E ancora: il Preludio dell’Atto I de «La Traviata»; «Come dal ciel precipita» da Macbeth; «Ritorna vincitor» da Aida. Sul palco i solisti Raffaele Ficuciello (flauto), Patrizia Biccirè (soprano) e Dario Russo (basso). Questi ultimi due interpreti, docenti del Conservatorio irpino, sono due straordinari cantanti lirici in carriera tra i più grandi protagonisti della scena musicale internazionale.

Prima del concerto, alle 18.30, sarà scoperto un bassorilievo in bronzo all’ingresso principale dell’Istituto, opera dell’artista Ettore Marinelli della storica Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone.

A chiusura della serata, il saluto e la consegna di una pergamena di benemerenza, per la dedizione e l’impegno profusi al servizio del Conservatorio ai Maestri Aldo Cusano, Luciano Carotenuto, Antonio Di Palma, Maria Cristina Galasso, Patrizia Maggio, Cinzia Salvetti e al signor Angelo Iandiorio.

Venerdì 7 ottobre, alle ore 11.00, nell’Aula Magna «Mario Cesa», si terrà il terzo e ultimo appuntamento della rassegna «Musica e Cinema» (sezione del progetto Le Scritture) con la proiezione del film di Alain Corneau: «Tutte le mattine del mondo». L’introduzione alla visione del film (e all’ascolto delle musiche) sarà a cura del Maestro Enrico Baiano.

Al castello di Gesualdo l'8 ottobre 2022

Per chi è alla ricerca di un'esperienza che imprima un segno di memoria, tra gli itinerari ammalianti della Terra d'Irpinia c'è una ragione in più per fare due passi nella storia di un luogo senza tempo e per sceglierlo tra le sue mete: è il piccolo mondo antico di Gesualdo, proclamato “Borgo più bello d'Italia”.




Grazie alle peculiarità del Castello e del borgo, il Comune è rientrato a far parte dell'associazione “Borghi più belli d'Italia”, che certifica oltre 300 comuni, cuore e anima culturale del Paese, in grado di rappresentare la variegata offerta turistica nazionale, costituita dal buon vivere dei piccoli centri. 

Gesualdo si inserisce così nel caleidoscopio delle bellezze italiane portando in dote tutto ciò che di bello esprime la terra d'Irpinia, con i suoi sapori straordinari e le sue tradizioni secolari, insieme ad una storia fatta di miti e leggende legate alla vita di personaggi straordinari, tra i quali emerge l'immortale figura di Carlo Gesualdo, eccelso madrigalista del 500 padre della Musica Polifonica Moderna.

Per quanto esprime e simboleggia,  Gesualdo è, senza dubbio, uno di quei luoghi di quell'Italia nascosta che vale la pena valorizzare e far conoscere, e risponde a pieno alle esigenze dell'associazione Borghi più Belli d'Italia, nata più di venti anni fa con l'obiettivo di contrastare lo spopolamento e il conseguente degrado dei piccoli centri e dei luoghi che si attestano al di fuori dei circuiti tradizionali, lontano dai flussi turistici di rilievo. 

Questo prestigioso riconoscimento, inseguito da tempo, arriva finalmente per sublimare un percorso che ha visto protagonisti associazioni, gruppi di opinione e le varie amministrazioni comunali, tutte insieme unite nell'intento di favorire la crescita sociale ed economica della Comunità.  

La cerimonia d'ingresso del Comune di Gesualdo nell'associazione “Borghi più belli d'Italia” si terrà alle ore 17 di sabato 8 ottobre e sarà accompagnata dalla consegna della bandiera alla presenza del sindaco di Domenico Forgione, del presidente nazionale del club, Fiorello Primi, del coordinatrice regionale dell'associazione, dei gruppi associativi locali e dalla intera comunità gesualdina.

Dopo la cerimonia ufficiale il Borgo si animerà di musici, danzatrici e figurati per un originale spettacolo ricco di suggestioni ed affascinanti rappresentazioni teatrali.

La cerimonia sarà preceduta, alle ore 17, da un corteo storico che partirà dal Castello e prevedrà anche la presenza degli Sbandieratori di Altavilla Irpina e dei Cavalieri del Principe, dell’omonima A.S.D..

Al termine della cerimonia, alle ore 18, inizierà il convegno “Turismo esperienziale e culturale” a Palazzo Pisapia. Alle ore 19, sempre presso il Castello e nel centro storico, vi saranno “I Cavalieri di Rohan” e “Karmafire“, spettacoli con la presenza di musici, figuranti, danzatrici, streghe e janare, il tutto accompagnato dalla degustazione di prodotti tipici.

A chiusura della giornata, alle ore 21:30, lo spettacolo itinerante “Streghe, Janare e Benandanti“, a cura de “La Chiave di Artemisia” e che toccherà ben tre luoghi simbolo di Gesualdo: Piazza Umberto I, Palazzo Pisapia e il Castello.


Camminare tra i libri, 9 ottobre 2022, Biblioteca Statale di Montevergine, Mercogliano (Av)

 


venerdì 30 settembre 2022

Infinito nero di Salvatore Sciarrino, 1 ottobre 2022, Avellino

Grande debutto per la rassegna

CONTEMPORANEA…MENTE 2022

a cura dell’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino


Sabato 1 ottobre alle ore 19.00 presso la EX CHIESA DEL CARMINE in Avellino verrà presentato il Concerto INFINITO NERO, Estasi in un atto, musica di SALVATORE SCIARRINO, a cui l’evento è dedicato a festeggiare i suoi 75 anni.
In pedana l’ENSEMBLE ZENIT 2000, con MARIO PIO FERRANTE, flauto, MANUEL MOLINARIO, oboe, DAVIDE DE FEO, clarinetto, GIUSEPPE GIULIO DI LORENZO, pianoforte, LUCIO MIELE, percussioni, VEACESLAV QUADRINI CEAICOVSCHI, violino, FRANCESCO VENGA, viola, CRISTIANO DELLA CORTE, violoncello. Voce solista MONICA BENVENUTI, direttore il M. MASSIMO TESTA.
L’evento è patrocinato dal Ministero della Cultura, Regione Campania, Comune di Avellino, ed è in collaborazione con Associazione Per Caso sulla Piazzetta, Castelli d’Irpinia, Sistema MED, SIMC.
Info e prenotazioni al 339 8226488, 339 5880749

mercoledì 28 settembre 2022

Da sabato 1 ottobre 2022 Ennio Godani al Circolo degli Artisti, Albissola Marina (Sv)

 

Nato nel 1950, ENNIO GODANI effettua gli studi al Liceo Artistico di Savona.

Si diploma nel 1968 e dal 1972 è prima Assistente e poi Docente nella cattedra di Discipline pittorichenello stesso Liceo.

 

L'interesse per il teatro lo porta a seguire il Corso di Scenografia all'Accademia di Belle Arti di Brera - Milano. Nel 1973 firma scene e costumi per "Aulularia" di Plauto, messa in scena al

Teatro "Milanollo" di Savigliano. Conosciuto inizialmente per le "Uova" e i "Menhir" posti su lastricati e paesaggi sconvolgenti, passa poi ad una pittura astratta dove lìnee, punti e colori si

inseguono sulla tela. 

Partecipa a collettive e personali alla Galleria "La Fontana" di Savona.

Nel 1976 è presente alla collettiva "II 30x30" allo Studio Rotelli di Finalborgo.

Successivamente si accosta alla decorazione su ceramica e crea manufatti e piatti (suoi quelli in majolica delle "Serate gastronomiche Fornacine"). 

Nel 1977 decora numerosi piatti con Eliseo Salino per la Festa provinciale de l'Avanti di Savona. 

Nell'estate del 1978 e 1979, sotto il Patrocinio dell'Associazione Culturale A.I.C.S, propone le sue ceramiche nello spazio espositivo "Il Piatto" a Noli.

Ritorna all'antico amore per il teatro e nel 1980 crea con altri artisti, i bozzetti per le maschere de "Le Streghe" portate in scena nel Piazzale del Priamàr di Savona con scenografie di Eliseo Salino

e regia di Renzo Aiolfi.

Si dedica anche alla grafica pubblicitaria per marchi e manifesti. 

Dal 2009 al 2015 è Art Director della Rivista Enogastronomica "Forchettiamo". 

Dal 2014 è Docente di Disegno, pittura e decorazione su ceramica all'Unitre di Borgio e di Pietra Ligure. Nel 2017 dona all'ambulatorio oncologico dell'Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure alcune sue opere.

Nel 2019 inventa "Padelle d'Arte da Rubare" depositandone il marchio. La manifestazione riscontra molto successo e attenzione da parte del pubblico e della critica locale; l'evento viene ripreso e mandato in onda su Rai3 Liguria.

Nel Luglio 2019 espone le sue tele e alcune ceramiche nello Spazio Arte DOC per la Mostra "En pleinAir"dove presenta al pubblico le "Diablesse" e gli "Ex Voto".

Sempre nel 2019 scrive la sceneggiatura della "pièce" comica "La Doppia Verità" e ne cura anche il progetto scenografico.

Durante la sua attività di Docente di scenografia, pittura e decoro all'Unitre, reinterpreta nel suo studio " I Tarocchi" e icone dipinte su tela e tavola.

Una sua "Virgo Carbutae" è posta sulla strada provinciale 43 di Calice ligure, in frazione Carbuta, (visibile su Google maps).

Nel luglio del 2021 crea una "Padella d'Arte" per Anna Mazzamauro, consegnatale durante la rassegna teatrale di Borgio Verezzi.

Il 5 agosto 2021 viene proiettata sulla facciata della Chiesa Parrocchiale delle Fornaci di Savona la "Madonna della Neve", patrona del borgo marinaro.

Dal dicembre 2021 la sua "Notre Dame de la chance" viene posta su tavola e illuminata nottempo, sulla provinciale 46 di Calice Ligure in località Eze.dove l'artista risiede (v.Google maps).

Il maestro Godani partecipa alla rassegna "Rigorosamente 20x20" a Pozzo Garitta di Albissola Mare.

Durante l'anno scolastico 2021-2022 stringe una collaborazione con una docente di sostegno dell'Istituto Comprensivo C. Colombo di Savona con i bambini della primaria e cura la parte artistica e tecnica del Progetto "Van Gogh visto dai bambini".A aprile 2022 le opere dei mini artisti vengono esposte all'interno della Faggeta della Barbottina in occasione della Giornata ecologica sulle foreste e a Giugno 2022 affisse all'interno dei resti antichi della Chiesa dei Santi Pietro e Paolo in occasione della manifestazione sulla Pace "fiori e spighe di grano", con grande successo e stupore da parte delle maestre e delle famiglie dei piccoli allievi.

A maggio 2022 le sue "Padelle" sono esposte nella rassegna "Verezzi in fiore" e nel giugno è presente alla seconda edizione di "Padelle d'Arte da Rubare" da lui ideata.

Nel luglio 2022 crea una Padella per Katia Ricciarelli in occasione del Festival teatrale di Borgio Verezzi. 

Nell'agosto 2022 espone alcune sue "Madonne" provocatorie nel "Gazebo della Madonna" a Savona in località Fornaci .Interessanti anche i dipinti erotici del "Cabinet Secret" che ogni artista del tempo passato ha nel suo portfolio. 

Il maestro continua a vivere e creare opere a Eze nel Comune di Calice Ligure, ove è possibile visionare la sua produzione.

Conferenza stampa di presentazione eventi CONTEMPORANEA...MENTE 2022

 L'ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino

presenta

CONTEMPORANEA. . .MENTE 2022


Con l'autunno 2022 torna la tradizionale Rassegna CONTEMPORANEA. . .MENTE con la quale l'ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino propone all'affezionato e competente pubblico irpino il consueto sguardo alla musica classica e alle tematiche contemporanee. 
La ripresa delle attività dopo il periodo più critico relativo alla Pandemia ha dato lo spunto alla ripartenza anche delle attività culturali dal vivo. In questa ottica l'ASSOCIAZIONE ZENIT 2000, per forte volontà del suo Presidente M. MASSIMO TESTA, dopo una lunga estate dedicata a una proposta più popolare, mista tra lirica e sinfonica, con grandi eventi in siti all'aperto, si rituffa nella sua tradizionale programmazione al chiuso, puntando a valorizzare i siti artistico culturali del territorio cittadino, in particolare le Chiese, con l'ennesima programmazione di qualità.

  

La Rassegna CONTEMPORANEA. . .MENTE 2022 conferma una rinnovata attenzione a compositori di cui si celebrano gli anniversari (75 anni di Salvatore Sciarrino) e alla musica contemporanea originale, unita alla riscoperta del repertorio barocco di qualità e alla promozione dei giovani talenti del territorio regionale, e si sviluppa su cinque eventi concertistici distribuiti nei mesi di Ottobre e Novembre. 

Primo appuntamento, particolarmente esclusivo, Sabato 1 Ottobre alle ore 19.00 presso la CHIESA DEL CARMINE di Avellino. A festeggiare i 75 anni del grande Salvatore Sciarrino si presenta INFINITO NERO, Estasi in un Atto, capolavoro del 1998 del compositore siciliano, in forma di Concerto, con in pedana l'ENSEMBLE ZENIT 2000, la voce esperta di MONICA BENVENUTI, la direzione musicale del M. MASSIMO TESTA

Secondo appuntamento, Sabato 22 Ottobre alle ore 19.30 presso la Chiesa De LA SALETTE di Rione Parco, con il Concerto VISIONI D'OPERA. In pedana il FAIRY GUITAR QUARTET, formazione emergente di giovani chitarristi espressione del Conservatorio Cimarosa di Avellino, con Francesco Fausto Magaletti, Giacomo Monteleone, Roberta Mercorio, Francesco Smirne. In programma musiche di Magaletti, Torroba, Brouwer, Bizet. 

Terzo appuntamento, Domenica 6 Novembre alle ore 19.00, ancora presso la Chiesa De LA SALETTE, con il Concerto SONATE, ARIE E ALTRE BIZZARRIE ALLA NAPOLITANA, in pedana l'affermato ENSEMBLE ORFEO FUTURO, con Carmela Osato, soprano, Raffaele Tiseo e Federico Maria Valerio, violino barocco, Gioacchino De Padova, viola da gamba, Ugo Di Giovanni, arciliuto, Pierfrancesco Borrelli, clavicembalo, con un ampio programma tematico da Scarlatti a Jommelli e Pergolesi.

Quarto appuntamento Domenica 13 Novembre alle ore 18.30, presso la CHIESA S. FRANCESCO D'ASSISI nel Borgo Ferrovia. In pedana il DECIMINO dell'ORCHESTRA SCARLATTI YOUNG, con solista e direttore il M. GAETANO RUSSO, in un concerto brillante con musiche varie da Haydn a Brahms e Strauss. Il concerto è organizzato in occasione del Service dedicato allo SCREENING e PREVENZIONE gratuiti per il Diabete, a cura del LIONS CLUB AVELLINO HOST. 

Gran chiusura Mercoledì 23 Novembre, alle ore 19.00, presso la CHIESA DEL CARMINE in Avellino con il tradizionale LE NOTE RITROVATE dedicato alla memoria del Sisma dell'80 in Irpinia. In pedana l'ENSEMBLE ZENIT 2000, Direttore il M. MASSIMO TESTA, le musiche saranno degli autori selezionati nella CALL FOR SCORES omonima a cura dell'Associazione ZENIT 2000.

La Rassegna, con il patrocinio del MINISTERO DELLA CULTURA, REGIONE CAMPANIA, COMUNE DI AVELLINO, è in collaborazione con SIMC, l'Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d'IRPINIA, il Sistema MED Campania.

Tutti gli eventi saranno realizzati in ottemperanza alle vigenti normative ANTICOVID.
Info e prenotazioni al 339 8226488 e 339 5880749.

Concerto per un amico, 30 settembre 2022, Avellino

Conservatorio Cimarosa: concerto per un amico, in ricordo di Luigi Fricchione

L’appuntamento, venerdì 30 settembre, chiude la rassegna internazionale di chitarre




Entra nel vivo l’attività autunnale del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala.

Si parte mercoledì 28 settembre, con un doppio appuntamento. Alle ore 16.30, nell’aula Mazzotta terzo incontro della rassegna editoriale “Parole di Musica”, curata da Fiorella Taglialatela. In presentazione il libro di Sandro Rossi, “Una poltrona al San Carlo. Cronache di vita musicale napoletana 1958 – 2000”, pubblicato nel 2021 per i tipi di Guida editore.

Saranno presenti Stefano Valanzuolo, che ha contribuito con uno scritto al volume, e Tommaso Rossi, direttore artistico dell’Associazione Scarlatti, che interverrà in qualità di curatore dell’opera. In collegamento on line è prevista, inoltre, la partecipazione di Francesco Canessa, che ha redatto la prefazione del libro e che potrà arricchire la discussione alla luce della sua lunga esperienza di saggista e critico musicale e di sovrintendente del Teatro San Carlo.

Alle ore 17.00 nell’Auditorium “Vincenzo Vitale”, nell’ambito della rassegna “Alto Rendimento”, in scena Kairos Percussion, con le esecuzioni di Edoardo Alvino, Davide Pandolfi, Roberta Giordano.

Giovedì 29 e venerdì 30 settembre la masterclass di violino Barocco tenuta da Boris Begelman. Nato a Mosca, si è rapidamente affermato come uno dei più interessanti violinisti della sua generazione. Dal 2017 è Konzertmeister di Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini.

Considerato una vera e propria star del violino Barocco, Begelman ha collaborato con le migliori orchestre di musica antica e diretto: l’Accademia Bizantina, Il Pomo d’oro, Accademia Montis Regalis, la Jerusalem Baroque Orchestra e solisti, tra cui Vivica Genaux, Max Cencic, Simone Kermes.

Venerdì 30 settembre si chiude la seconda edizione della rassegna internazionale “Chitarre al Cimarosa”. In programma per l’ultimo appuntamento “Concerto per un amico”, in ricordo di Luigi Fricchione, giovane chitarrista avellinese scomparso tragicamente nel 1989, pochi mesi dopo aver ricevuto l’incarico di docente presso il Conservatorio di Campobasso e la chiamata della Rai come consulente musicale.

Alle ore 19.00, nell’Auditorium, l’apertura di Giovanni Masi. A seguire le esecuzioni del Guitar Duo Giovanni Masi e Lucio Matarazzo, quelle del trio Aniello Desiderio, Lucio Matarazzo e Andrea Roberto, e in chiusura il Guitar Quartet formato da Vincenzo Caifa, Aniello Desiderio, Giovanni Masi e Lucio Matarazzo.

Sabato 1° ottobre, a Solofra, presso il Convento di San Francesco, alle 20.30 concerto dell’Ensemble di Strumenti Antichi che, diretto dal M° Pierfrancesco Borrelli, suonerà musiche di Vivaldi, Bach, Purcell e Scarlatti, con la partecipazione del violino solista e di concerto Boris Begelman.