lunedì 6 dicembre 2021

Ad Avella: Nativitatis. Segna le date.

NATIVITATIS

Natale alle porte d’Irpinia

Alla scoperta delle tradizioni natalizie e dei rituali della verde Irpinia e di Avella Città d’Arte

Il progetto “Nativitatis” si pone l’obiettivo di mettere nelle condizioni turisti e visitatori di immergersi letteralmente in una “green area”. Tutto parte dal verde, che caratterizza l’Irpinia, dai paesaggi, dai territori, dalle origini, dalle tradizioni, dalla terra, dalle colline innevate, dai boschi e la natura incontaminata.“Nativitatis” sta per nascita creando l’atmosfera natalizia. L’Irpinia è la terra di origine dei migliori vini al mondo, dei prodotti caseari, del grano,della tradizione del Carnevale, della tarantella, dei riti del fuoco. È una terra conquistata dai greci e dagli antichi romani che hanno costruito opere straordinarie oggi ben conservate e visitabili che completano il patrimonio culturale e immateriale ancora inesplorato.

L’Irpinia non è solo una terra ma è anche un’imperdibile esperienza tra storia, cibo, arte e tradizioni

Nel centro storico di Avella, porta dell’Irpinia, turisti e visitatori, provenienti da tutte le regioni italiane, troveranno stand enogastronomici con degustazioni delle eccellenze irpine e prodotti natalizi, si potrà assistere a spettacoli teatrali e musicali e scoprire la cittadina archeologica attraverso tour itineranti teatralizzati

La cittadina archeologica di Avella accoglie migliaia di visitatori durante gli eventi programmati nel corso dell’anno generando un impatto mediatico ed una presenza significativa nei social media e in tutti i mezzi di comunicazione, attraverso i quali si promuove il patrimonio immateriale e materiale oltre alle eccellenze enogastronomiche e le attività che intendono sponsorizzare l’iniziativa.

Ci sono diverse modalità di adesione per poter sostenere l’iniziativa ed aderire al piano di comunicazione che sarà capillare con un’estensione di carattere regionale.

PROGRAMMA

mercoledì 8 dicembre

Nel tardo pomeriggio inaugurazione delle luminarie con la parata degli “Scata ...Jingle” con ballerine , la serata sarà allietata anche dalle melodie tradizionali degli zampognari. La parata terminerà con il discorso istituzionale al Palazzo Baronale . Di sera “Tombolata Sotto le Stelle”con pizzata e spettacolo del “Canto del Sud”, il menù prevede anche il cuoppo napoletano

venerdì 17 dicembre

Il giardino del Palazzo Baronale si trasformerà in “Giardino Incantato” con le luminarie di Natale. Il Museo Archeologico ed Immersivo MIA sarà accessibile a tutte le famiglie e l’atmosfera sarà allietata da musica celtica e balli. E’ previsto lo street food e ci saranno i “riti del fuoco”

sabato 18 dicembre

La mattina saranno aperti gli stand di enogastronomia, i visitatori avranno la possibilità di partecipare a tour nei siti archeologici e ad un gustoso pranzo comunitario. Nel pomeriggio “Tombolata Scostumata”. La serata invece sarà allietata da intrattenimento musicale, si potrà visitare il “Giardino Incantano” con animazione ed evento teatrale itinerante a cura della compagnia “Dove Vivono iCartoni” spettacolo animato per i bambini “Lo Schiaccianoci”.

Al museo Archeologico ed Immersivo MIA ci sarà l’evento “Una Notte al Museo” . Una notte speciale in cui i personaggi del museo prenderanno vita per interagire con il pubblico dei visitatori. Sarà presente lo street food con musica e “riti del fuoco”.

domenica 19 dicembre

La mattinata sarà animata da una parata natalizia con musicisti, sarà possibile partecipare a visite teatralizzate presso il museo archeologico e presso i luoghi di interesse culturale nel centro storico. Pranzo comunitario a base di prodotti irpini nel Chiostro del Convento con tarantella montemaranese. Nel pomeriggio Laboratorio didattico per bambini e lezione di tarantella Montemaranese.

Di sera è prevista: musica, percorso teatralizzato “Una Notte al Museo”, street food e intrattenimento musicale

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento!