SITO UFFICIALE

venerdì 20 settembre 2019

Giornate Europee del Patrimonio, 21 settembre 2019, Carcere Borbonico, Avellino


Iniziano i corsi di teatro di VerniceFresca, Avellino e Atripalda (Av)


VERNICEFRESCA TEATRO È PRONTA PER RICOMINCIARE

GIVE COLOR, SOUL, PASSION TO YOUR LIFE!


Lunedì 23 settembre 2019presso la nuova sede sita nei locali de Il Giardino dello Sport, in via Ad Atripalda, 36, Avellino (AV), Zona Borgo FerroviaVernicefresca Teatro darà inizio ai suoi Corsi di Teatro 2019/2020 dedicati a tutte le fasce di età, con le prime lezioni di prova gratuite e aperte a tutti!

Durante i corsi, della durata annuale, si proporranno esercizi preparatori che attraversano differenti discipline: movimento scenico, emissione vocale, articolazione, ascolto di se stessi, degli altri e dello spazio, ritmo, canto e dizione, espressione corporea, ricerca del personaggio.
L’allenamento creerà le condizioni tecniche per le improvvisazioni che sono parte fondamentale della creazione drammaturgica e gestuale.
“L’intento dei nostri laboratori è la formazione, il senso e il valore stanno nel percorso, che permette di scoprire e sperimentare il propriopotenziale espressivo, di ritrovare la propria dimensione interiore creativa e vitale, in quello spazio di linguaggio antichissimo che è il teatro, inteso come ricerca, luogo di creazione, condivisione, ascolto, confronto e relazione con l’altro.


Cosa fare in provincia di Avellino: a Montemarano il Festival dell'Aglianico. 27_28 settembre 2019

FESTIVALAGLIANICO - XXXVII EDIZIONE

A Montemarano, paese dell'ebbrezza musicale

27 e 28  settembre 2019


L'associazione  PROMONTEMARANO organizza il FestivalAglianico per i giorni 27 e 28 settembre 2019, come di consueto, nella parte più suggestiva del paese: il centro storico di origine medievale.
La tradizionale kermesse inizierà con la cerimonia di accoglienza ed il convegno di apertura   di venerdì  27 settembre alle ore 17.00 a Palazzo Castello, già dimora del Gran Giambattista Basile nei primi anni del '600.
Se il vino è ormai assurto a principale fattore di promozione del territorio irpino, non se ne può  più parlare solo come un prodotto commerciale, sia pure di pregio.
Esso è in grado di  raccontare tutti i profumi e gli umori della terra, e della comunità che la abita.
Il  bere vino, nelle sue variegate declinazioni, è  un atto di conoscenza e di responsabilità: ci introduce nelle viscere socio-culturali-ambientali  di un territorio; però ci impone di riconoscere e rispettare i valori che lo stesso esprime.

I concerti di Contemporanea...mente 2019, 24_25_26 settembre, Avellino


 L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino
presenta
CONTEMPORANEA…MENTE 2019 
"GIOVANI ALLA RIBALTA"
in collaborazione con Castelli d'Irpinia
Con l’autunno 2019 torna la tradizionale Rassegna CONTEMPORANEA…MENTE con la quale l’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino propone all’affezionato e competente pubblico irpino il consueto sguardo alla musica classica e alle tematiche contemporanee. 
Quest’anno il sottotitolo GIOVANI ALLA RIBALTA chiarisce l’intento di valorizzare i giovani talenti del territorio, creando per loro un’ulteriore opportunità di proporsi al competente pubblico della Città e della Provincia di Avellino, sempre desideroso di conoscere nuovi esecutori e apprezzare pagine di musica classica, a volte di grande repertorio, a volte di rara esecuzione. In questo si ribadisce la Collaborazione con il Conservatorio D. Cimarosa di Avellino che, con l’efficace e lungimirante gestione affidata al Direttore M°CARMELO COLUMBRO e al Presidente Dott. LUCA CIPRIANO, conserva il suo ruolo centrale nella formazione musicale dei giovani musicisti del territorio.
La Rassegna CONTEMPORANEA…MENTE 2019, con la direzione artistica del M° MASSIMO TESTA, si sviluppa su 3 eventi concertistici in sequenza temporale tra il 24 e il 26 Settembre, con l’obiettivo di affrontare le più variegate tematiche della Musica Classica, con uno sguardo sensibile al ‘900 affiancato alla valorizzazione dei giovani esecutori. Per l’occasione si riscopre la bellezza artistica e la capacità recettiva della CHIESA S. MARIA DI COSTANTINOPOLI, sede dei primi 2 concerti, grazie alla consueta disponibilità del Parroco Don EMILIO CARBONE, insieme alla location da sempre sede della Rassegna, la suggestiva CHIESA DEL CARMINE di Avellino, sede del terzo e ultimo evento. I concerti avranno inizio tutti alle ore 19.30.
Primo appuntamento alla Chiesa S. Maria di Costantinopoli, Martedì 24 Settembre, con l’evento LA CHITARRA IN CONCERTO. In pedana il Duo chitarristico GIOVANNI MASI e CRISTINA GALIETTO, entrambi talentuosi allievi della Classe di Chitarra del M° LUCIO MATARAZZO presso il Cimarosa di Avellino. In programma musiche di Barrios, Castelnuovo-Tedesco, Walton, Gilardino, Rodrigo, Rossini. 
Secondo appuntamento ancora alla Chiesa S. Maria di Costantinopoli, Mercoledì 25 Settembre, con il CIMAROSA ACCORDION TRIO IN CONCERTO. In pedana alla fisarmonica GIUSEPPE BOZZO, FAUSTO CREDIDIO, EUGENIO DE ROSE, un trio già molto affiatato e reduce da recenti successi in Concorsi e Rassegne Nazionali, provenienti dalla scuola del prestigioso Maestro GIUSEPPE SCIGLIANO. In programma musiche di Baranek/Wojtarowicz e Piazzolla.
Terzo e ultimo appuntamento presso la Chiesa del Carmine, Giovedì 26 Settembre, con l’evento OMAGGIO AL CAMERISMO MITTELEUROPEO. In pedana il Duo BERNARDO REPPUCCI, violino, ANTONELLA CENSULLO, pianoforte. In programma musiche di Mozart, Schumann, Debussy.
L’evento, patrocinato anche dalla Regione Campania, è in collaborazione con l’Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d’IRPINIA®, la Cooperativa MUSICAINSIEME di Benevento, il Sistema MED Campania, l’Agenzia Management BULGARIA CLASSIC e vede la partecipazione di CASARREDO, Montemiletto (AV)
L’ingresso agli eventi è libero.

venerdì 13 settembre 2019

Tessere, dolcezze e poesie, dal 14 settembre 2019, Teatro 99Posti, Mercogliano (Av)

Il TEATRO 99 POSTI riapre con Tessere, Dolcezze e Poesie

Il Teatro 99 Posti inaugura la nuova stagione teatrale con una serata conviviale dal titolo “Tessere, Dolcezze e Poesie”. 

Sabato 14 Settembre Dalle 18,00 alle 21,00, infatti, il teatro sarà aperto per accogliere tutti coloro che vorranno tesserarsi e brindare a questo nuovo inizio.
<<È un momento molto importante per noi - dice Gianni Di Nardo, presidente del Coordinamento delle compagnie irpine di spettacolo – Ci piacerebbe che quella sera il teatro si affollasse di vecchi e nuovi soci per riavviare insieme quel percorso virtuoso che è stato brutalmente interrotto 3 anni fa”
Dopo tre anni di stop, infatti, la piccola sala teatrale della Città di Mercogliano si riappropria del ruolo che ha avuto sul territorio sin dalla sua nascita nel 2002, divenendo un punto di riferimento per la qualità delle sue proposte, proponendosi come laboratorio di aggregazione e formazione, uno dei luoghi della regione più attenti al teatro d’innovazione e all’arte contemporanea in generale.
Tre anni di attesa in cui, nonostante l’indisponibilità della struttura, il Teatro 99 Posti ha continuato ad operare, a produrre spettacoli, a condurre laboratori, coltivando una fitta rete di collaborazioni e fondando, insieme al teatro d’Europa, il Consorzio Teatro Irpino.
<<Non è facile rimettere insieme il prezioso patrimonio di soci e sostenitori che il 99 Posti aveva tre anni fa. – dice Paolo Capozzo - Per questo chiediamo agli amanti dell’arte teatrale, alle compagnie, ai nostri ex soci, a tutti quelli che credono che si possa fare “cultura sostenibile”, di darci una mano. Il Teatro 99 Posti non riceve alcun tipo di finanziamento pubblico, riesce a vivere solo grazie al supporto dei propri soci; per cui vi esorto, venite a teatro il 14 settembre, dateci il vostro sostegno, associatevi e partecipate alle nostre attività. Vi assicuro che vi regaleremo delle belle emozioni.>>
Una serata conviviale in cui saranno presentati in dettaglio i Laboratori, le rassegne di Teatro (con la presenza delle più belle professionalità che operano sul territorio), di Cabaret (con la presenza di Pippo Franco a impreziosire il programma) e di Danza Contemporanea (con tre eventi di forte impatto emozionale a costruire un ponte tra danza e teatro), e tante altre attività che il Teatro 99 Posti ha riservato ai propri soci per la stagione 2019-20.
<<Non mancherà il lato spettacolare, - continua Capozzo - durante la serata infatti sarà in funzione il Juke Box delle poesie. Si tratta di un “declamatore interattivo”, una sorta di meccanismo multi vocale a cui il pubblico potrà richiedere le poesie che vuole ascoltare.

Il Normanno di Eleonora Davide, 21 settembre 2019, Biblioteca Statale di Montevergine, Mercogliano (Av)



Giornate Europee del Patrimonio, 21_22 settembre 2019, Biblioteca Statale di Montevergine, Mercogliano (Av)




Yoga Yuga, 14_15 settembre 2019, Avellino

Al Casino del Principe arriva «Yoga Yuga»

due giorni per sperimentare i tanti stili dello yoga e promuovere l’autoconoscenza e l’armonia di corpo e mente


Sabato 14 e domenica 15 settembre, dalle 10.30 fino a sera, il Collettivo Dharmayoga organizza la I° edizione di «Yoga Yuga. Spazi d’incontro per la pratica dello yoga nell’era della consapevolezza». La manifestazione nasce per far conoscere i benefici delle pratiche spirituali tramandate da maestri di diverse scuole che indicano, nella loro diversità, il tragitto verso la stessa meta: il benessere fisico e la pace interiore. Il Collettivo Dharmayoga, costituitosi per riunire varie scuole di yoga operanti in Campania, curerà la dimostrazione delle tecniche mediante lezioni svolte con i diversi stili e approcci della Scienza dello Yoga; ciò al fine di consentire ai partecipanti di sperimentare per approfondire la percezione della propria natura spirituale, in un contesto di condivisione adatto a tutti. Ad arricchire l’esperienza sono in programma anche proiezioni di video e film, musica dal vivo, punti espositivi durante l’evento che si svolgerò secondo i seguenti orari: sabato dalle 10.30 alle 23 e domenica dalla 10.30 alle 22 e sarà «plastic free». Per due giorni il Casino del Principe diventerà una sorta di grande «Ashram», dove sperimentare uno stile di vita pacifico e sostenibile e l’esperienza del benessere e della serenità che solo lo yoga sa dare e che ne ha consentito la prosecuzione per migliaia di anni. Dallo Yoga per la Longevità, allo Yoga Integrale, dallo Hatha Yoga, allo Yoga per Bambini, dal Chandra Yoga allo Yoga Nidra, dal Kundalini Yoga allo Yantra Artha Yoga allo JayAnanda Yoga, lo spettro incredibile degli stili di questa pratica che nasce migliaia di anni fa in India avrà modo di dispiegarsi davanti al praticante che, in questo modo, avrà anche modo di trovare lo stile più adatto alle proprie esigenze. Sabato sera, la meditazione delle ore 21, sarà resa ancora più suggestiva dalla performance sonora curata da Michele Andreotti, diplomato in Musica Elettronica al Conservatorio Cimarosa di Avellino, nella sua performance dal titolo «Electroacoustic Meditation». Partecipano alle lezioni i seguenti insegnanti: Monica Basso, Carmen Elisabetta Caiafa Kamala Manjari Devi Dasi, Emanuela di Rubbo, Cinzia Donzelli Atmabir Kaur, Roberta Famiglietti, Annalisa Carlotta Grasso, Luisa Leoncavallo e Michelangelo Melchionna.Di seguito il programma dettagliato delle due giornate, che saranno accessibili previa sottoscrizione di una tessera associativa necessaria per la copertura assicurativa dei praticanti. 



PROGRAMMA...

mercoledì 28 agosto 2019

Omaggio a Ruggero Leoncavallo, 29 agosto 2019, Duomo di Avellino

GRAN CONCERTO DI FINE ESTATE 2019 AD AVELLINO
OMAGGIO A RUGGERO LEONCAVALLO
GIOVEDì 29 AGOSTO ORE 19,30
CATTEDRALE DUOMO



L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino, presieduta dal M° Massimo Testa, è lieta di comunicare che giovedì 29 agosto 2019 alle ore 19,00 si terrà presso la Chiesa Madonna De La Salette di Rione Parco VIA ROTONDI in Avellino il GRAN CONCERTO DI FINE ESTATE 2019, grazie al consueto contributo oculato e attento alle esigenze artistiche della Comunità di Don Emilio Carbone.
In collaborazione con l'Associazione IGOR STRAVINSKYCASTELLI D’IRPINIA e  Per Caso sulla Piazzetta di Avellino, al pubblico irpino sarà offerto un evento assolutamente da non perdere per gli appassionati della musica classica di qualità. 
Con la GRANDE ORCHESTRA SINFONICA DI UDMURTIA (RUSSIA), diretta dal M°Massimo Testa, si esibiranno il soprano LUCIANA DISTANTE e il tenore ROBERTO CERVELLERA
L’evento, con il contributo della REGIONE CAMPANIA, prevede anche l’ormai consolidata partecipazione di CASARREDO di MONTEMILETTO.  L’ingresso è libero e gratuito.

mercoledì 21 agosto 2019

Cosa fare a Salerno: Irno Festival 2019 XXI edizione

IRNOFESTIVAL 2019
XXI edizione  

L’attività concertistica 2019 dell’associazione Rachmaninov di Mercato San Severino (SA) diretta artisticamente dal M° Tiziano Citro, iniziata il giorno 8 maggio 2019 con il concerto nella Chiesa della Pietà dei Turchini a Napoli con la grande orchestra sinfonica “Mihail Jora” di Bacau diretta da Ovidiu Balan, e  proseguita  con la rassegna “Concerti di Primavera” giunta alla VIII edizione nel Duomo di Salerno, prosegue con la XXI edizione dell’Irnofestival 2019 che si svolgerà, anche quest’anno, nell’Atrio del Duomo di Salerno che è considerato da tutti il luogo  simbolo  della cultura e dell’arte della città.


Cinque sono gli spettacoli che dalle ore 21.00 animeranno la Kermesse dal 27 agosto al 7 settembre.
Il 27 agosto l'attrice-pianista emergente Guenda Goria vestirà i panni di Clara Schumann nello spettacolo di Giuseppe Manfridi “Una pianista perfetta” con la regia di Maurizio Scaparro.  

Il 29 agosto la clavicembalista spagnola Amaya Fernandez Pozuelo proporrà un programma di musiche  da Scarlatti  al flamenco.
Il 31 agosto  una delle formazioni più prestigiose al mondo – i solisti del Teatro alla Scala di Milano –  accompagnati al pianoforte da Emilio Aversano si esibiranno per la prima volta a Salerno con un programma di notevole pregio musicale.

Il 4 settembre la Udmurtia Symphony orchestra di 70 elementi diretta dal M°  Henry Cheng,  eseguirà un programma di musiche di Tchaikovsky Brahms Rossini Verdi Bizet ed uno dei brani più struggenti della storia della musica dell’800 la romanza op. 85 di Max Bruch per viola e orchestra eseguita dal violista Marco Traverso. 

Infine il 7 settembre  il festival chiuderà i battenti con uno spettacolo di grande ed intenso spessore lirico scritto ed interpretato da  Lina Sastri “Appunti di Viaggio”. Accompagnata da un gruppo di 5 validi musicisti ripercorrerà le più importanti tappe della sua lunga carriera di cantante e attrice. 
Il festival è patrocinato del Comune di Salerno e dalla Regione Campania.
I posti sono numerati ed è possibile prenotarli al 3249271097 oppure www.postoriservato.it
Per ulteriori informazioni M° Tiziano Citro cell. 3289739753


venerdì 2 agosto 2019

Jazz non jazz, Circolo degli Artisti, Albissola Marina (Sv)

Mercoledì 7 agosto 2019, ospiti di Pozzo Garitta saranno i musicisti de "Il Trio", una formazione strumentale composta da Marco Ferrando al pianoforte, Alfio Badano alla batteria e Oreste Lo Giudice al basso. che collabora con la cantante Silvia Remaggi.


"Marco Ferrando ha studiato Jazz con il M° Daniele Cabib e con il M° Riccardo Zegna.
Oreste Lo Giudice ha suonato in quasi tutti gli stati europei e da quasi 10 anni , convinto dal M° Badano, si è dedicato al Jazz.
Alfio Badano, diplomato in strumenti e percussioni, ha studiato Jazz presso il conservatorio Ghedini di Cuneo.
Il Trio collabora con Silvia Remaggi, una bravissima cantante, che si è avvicinata al Jazz partecipando a vari seminari tenuti dal M° Riccardo Zegna, dalla cantante jazz Elisabetta Antonini, da strumentisti jazz quali Aldo Bassi e Rick Margitza."

Cosa fare questa estate in Irpinia: Sant'Angelo all'Esca (Av)



Cosa fare questa estate in Irpinia: Conza della Campania (Av)


Cosa fare questa estate in Irpinia: Altavilla Irpina (Av)


Cosa fare questa estate in Irpinia: Santo Stefano del Sole (Av)


Cosa fare questa estate in Irpinia: Taurano (Av)




Cosa fare questa estate in Irpinia: Candida (Av)



Concerto in memoria al Castello Pignatelli di San Martino Valle Caudina (Av)

L’Associazione musicale Igor Stravinsky di Avellino come ogni anno organizza un concerto classico in memoria della Duchessa Melina Pignatelli della Leonessa per ricordarla quale donna di cultura, grande mecenate e raffinata interprete musicale. 

Il concerto, organizzato con la collaborazione del Comune di San Martino Valle Caudina, si terrà sabato 3 agosto 2019 alle ore 18.30 nel Salone Del Castello Pignatelli della Leonessa che il Duca Giovanni Pignatelli apre come sempre per l’occasione.

Protagonisti della serata Alessandro Mingrone al violino e Stefano Palamidessi alla chitarra, formazione raffinata ed elegante che proporrà musiche di Paganini, Albeniz, Sarasate per il concerto intitolato “Le Corde dell’Anima”.

Alessandro Mingrone ha compiuti i suoi studi in Gran Bretagna nella classe della prestigiosa solista Lydia Mordkovitch perfezionandosi poi con Boris Belkin ricoprendo poi il ruolo di Primo violino, Concertino e Spalla in numerose Orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica di Roma e l'Orchestra Sinfonica della Rai di Torino ed esibendosi come solista in tutta Europa, Cina, Stati Uniti.
Stefano Palamidessi ha iniziato la sua carriera solistica all’età di 20 anni e da allora si è esibito costantemente in tutta Europa ed in Asia. Ha inciso oltre 15 CD, tra cui il recente triplo CD con la prima registrazione mondiale dell’integrale delle Fantasie di Fernando Sor per Brilliant Classics.
L’ingresso è libero.

lunedì 22 luglio 2019

Il normanno, un libro di Eleonora Davide

Anno Domini 1111; Monte Forte domina il passo verso l’Irpinia con il suo imponente castello. Il signore Guglielmo il Carbone è normanno di nobile stirpe e governa con saggezza. Ma un giorno accade qualcosa di inaspettato che mette in discussione il suo dominio su quelle terre. Omicidi, tradimenti e misteriosi simboli attirano l’attenzione del signore che inizia a investigare aiutato da una splendida e misteriosa fanciulla, da fra’ Guglielmo da Vercelli, da un fedele amico e dai valorosi compagni d’arme. Sullo sfondo la tormentata storia dell’Italia meridionale, governata a macchia di leopardo da longobardi, normanni e bizantini in continuo conflitto tra loro, ma anche la grande ricchezza di conoscenze e tradizioni nascosta nei monasteri e nelle corti in un periodo storico ancora poco conosciuto. Una dolce e travolgente storia d’amore si sviluppa mentre l’intreccio del giallo si dipana...

Eleonora Davide
Napoletana, giornalista, geologa e laureata in discipline storico-musicali, vive in provincia di Avellino; dirige la testata giornalistica on-line WWWITALIA (www.wwwitalia.eu). 
Si è interessata di storia locale, scrivendo un libro sulle origini del paese in cui vive. Ha ricostruito la storia trentennale dell’Associazione musicale in cui canta come corista dedicandole un volume. 
Ha pubblicato e pubblica saggi scientifici in ambito geologico e musicale, su riviste e pubblicazioni di settore. Ama la lettura. È appassionata di Storia. Organizza eventi letterari, promuovendo in particolare  gli autori irpini.

Puoi trovare il libro qui: https://www.amazon.it/NORMANNO-romanzo-storico-ELEONORA-DAVIDE/dp/1798009021

lunedì 15 luglio 2019

Premio Pontedera (Pi), consegnata targa in memoria di Stefania Russoniello


Al Premio Pontedera Danza consegnata la targa in memoria della danzatrice avellinese Stefania Russoniello alle vincitrici Martina Tremolanti e Ludovica Palmieri. 


Domenica 23 e venerdì 28 giugno al Teatro Era, si sono svolte le fasi finali dell’edizione 2019 del “Premio Pontedera Danza” vinto da Marina Tremolanti per la danza moderna e da Ludovica Palmieri per la classica. 

All’atto della proclamazione è stata consegnata alle vincitrici la “Targa Stefania Russoniello”, dedicata al ricordo della danzatrice e docente avellinese, scomparsa prematuramente nel 2011,  che aveva eletto la Toscana a sede della propria attività artistica e didattica nel campo della danza. 

A onorare costantemente, dal 2012 ad oggi, l’artista irpina (ricordata negli anni con una targa per meriti artistici in una cerimonia a Palazzo Vecchio a Firenze nel 2012 voluta dalla coreografa Marinella Salerno e dal maestro di shiatsu Gioacchino Allasia; con il “Premio Volterra Danza” diretto da Alberto Canestro nel 2013; con uno spettacolo a Siena della coreografa Claudia Semplici; con la targa della coreografa irpina Monia Capaldo) la volontà di Elisa Traverso, fondatrice e direttore artistico della Scuola Pontedera Danza e del Premio, che di Stefania Russoniello fu amica e collega di palcoscenico.


A consegnare la targa alle vincitrici Martina Tremolanti e Ludovica Palmieri erano presenti: l’Assessore al Sociale del Comune di Pontedera Carla Cocilova, Elisa Traverso e Cristina Poggi fondatrici di Pontedera Danza.
“Stefania, nel giugno 2012, pochi mesi prima di lasciarci, ci aiutò a realizzare il nostro spettacolo annuale al Teatro Era - ricorda Elisa Traverso - svolgendo, come sempre, un lavoro impeccabile. L’anno successivo la sua prematura scomparsa fu per me naturale volerla ricordare con qualcosa di tangibile che portasse avanti la sua idea della danza. Stefania, cui mi sentivo molto affine per il tipo di lavoro che abbiamo dovuto fare su noi stesse, era un'instancabile lavoratrice ma, cosa che succede raramente, era anche un'artista nella piena essenza del termine, un'artista che non aveva necessità di eccessi, come a volte accade, perché l'arte apparteneva alla sua anima. Quando abbiamo pensato a questo Premio abbiamo cercato tra i nostri allievi qualcuno che rispecchiasse uno degli aspetti che la rendevano unica. Non solo tecnicamente i migliori, ma anche coloro che pur nella fatica, tentassero di trasmettere al pubblico il loro sentire. Quest'anno il premio condiviso tra Martina Tremolanti e Ludovica Palmieri è stato conferito per l'impegno e la massima serietà dimostrata anche quando ci sono stati ostacoli da superare. Io non so se queste due ragazze manterranno il loro percorso nell'arte ma certamente hanno dimostrato di non aver paura di mettersi in gioco”.
Nata nel 1966, laureata in Lettere Moderne, Stefania Russoniello si formò con Mara Fusco a Napoli e a Firenze con Egon Madsen, Maria Rosa Villoresi, Lucia Insering, Alla Ossipenko e Massimo Andaloro. Tanti gli importanti coreografi dell’area neoclassico-contemporanea con cui lavorò nel periodo tra la fine degli anni ’90 e la data dell’immatura scomparsa tra loro citiamo: Antonella Agati, Massimo Andaloro, Angela Torriani Evangelisti, Claudine Merkel, Liliana Candotti, Alessandro Certini e Charlotte Zebey e Bob Wilson. Il sodalizio più importante, tuttavia, fu quello con la coreografa Marinella Salerno della cui compagnia fu sanzatrice stabile dal 1995 e, negli anni più recenti, con Alberto Canestro e la sua Lyric Dance Company. E’ stata anche una eccezionale insegnante di danza classica, metodo Besobrasova e una terapista shiatsu. Negli ultimi anni della sua vita si era appassionata al tango, formandosi come insegnante con Mauro Zompa che, dopo la morte, le conferì il titolo di “Maestra di Tango” ad honorem.

Festival Luci in Altura, 20.21.luglio 2019, Parco dei Monti Picentini, loc. Gavitoni, Lioni (Av)

Lioni, giochi di luce e trees mapping: spettacolo in montagna

Nel weekend le installazioni nel bosco di Gavitoni, i concerti di Luca Pugliese e Ambrogio Sparagna

Un festival della luce in due serate, per riproporre il legame antico della comunità con la montagna attraverso installazioni artistiche e concerti. È la manifestazione “Luci in Altura”, che si terrà a Lioni (AV) in località Gavitoni, a pochi chilometri dal centro abitato e nel cuore del Parco dei monti Picentini, sabato 20 e domenica 21 luglio 2019. 


“Abbiamo voluto creare una sorta di festival delle luci, un evento piuttosto unico nel suo genere – spiega il direttore artistico Antonio Sena –. Saremo in un luogo, il bosco di Gavitoni, non distante dal sito archeologico di Oppido Vetere, un insediamento di epoca sannita. Quelle civiltà avevano un legame forte con la montagna, la cui bellezza notturna oggi viene esaltata attraverso l’arte e la musica”. 

Le installazioni saranno a firma di artisti irpini. Angelo Di Paolo e Antonio Sena proporranno sculture in legno, realizzate con rami e materiali vegetali, rappresentanti elementi del bosco. La fiber art di Irene Russo darà vita a “Lux Lucis-reconnected”: i giochi di luce e fili andranno a legarsi con gli alberi e porteranno lo spettatore a scoprire una nuova suggestione nei confronti della natura preesistente. “Luminescente” di Eleonora Picariello sarà un intervento di arte ambientale per riqualificare l'area destinata ai bambini. Ispirata all’acqua, elemento presente sul territorio, ricrea i colori dell'arcobaleno su strutture già presenti nel bosco, un arco multicolore di luce con colori luminescenti che assorbono i raggi UV per chiunque voglia ritrovare una natura bambina, trasmettendo una sensazione di energia ancestrale. Impreziosisce ulteriormente la scenografia, la video-installazione “Road” di Gianluca Capozzi che, con giochi di luce e proiezioni trees mapping, porrà l'accento sulla sensibilizzazione alla corretta visione della natura e della sua conservazione. Il video prolungamento della natura, un’esplosione di luce e movimento per un viaggio dove la realtà viene allargata da una coscienza più ampia, alterata rispetto all'ordinario e lontana dal mondo logico razionale.

A completare il programma della prima serata la musica coinvolgente e ricca di suggestioni di Luca Pugliese con la formula one man band e di Ambrogio Sparagna con l’Orchestra popolare italiana in “Taranta d’amore”. Dopo la mezzanotte dj-set a cura dell’associazione I lupi matti. Domenica invece protagonista è il jazz con The Martìn & Co. Sextet e la melodia con Fabio Frignano. Non solo arte e musica: spazio anche alla gastronomia, in un luogo vocato tradizionalmente al pic-nic, con gli stand e la cucina dell’associazione C.R.C Santa Maria del Piano, partner del Treno degli eventi. 

La scimmia artista al Circolo degli artisti, 17 luglio 2019, Albissola Marina (Sv)


Mercoledì 17 luglio alle 21,30 in Pozzo Garitta di Albissola Marina e sempre con ingresso gratuito, conferenza del prof. Giulio Manuzio sul rapporto tra arte e neuroscienze.



Manuzio, in passato docente di Fisica all’Università di Genova, nonché ricercatore presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e attivo presso il CERN di Ginevra, illustrerà, sulla base delle più recenti acquisizioni delle neuroscienze, la nascita nella nostra specie dell’impulso artistico, presente anche nei primati a noi più prossimi. Attraverso un viaggio nel cervello e nella mente, la conferenza illustrerà anche alcune tappe della nostra evoluzione. Appunto, un modo per conoscerci meglio grazie alla scienza.

La serata, organizzata in collaborazione con il Centro di Documentazione Logos, sarà accompagnata da alcune letture di Jacopo Marchisio della compagnia teatrale dei "Cattivi maestri".

Festival Parco Poesia, 22.23.24 luglio 2019, Villa Mussolini, Riccione (Rn)


Parco Poesia 2019: programma



Lunedì 22 Luglio

15:30 -17:30 Laboratori del talento
Lingua degli antichi/simbolo. Antichi e futuro
Lezione-laboratorio con Rosita Copioli

in mostra la plaquette "Gli spazi della mente" 
interviene Giovanni Turria - Scuola di Grafica Accademia Belle Arti di Venezia

18:00 dieci minuti e un libro: reading
Davide Ferrari, Francesco Gabellini, Marco Pelliccioli, Alessandro Rivali, Francesca Serragnoli.

19:00 Conversazioni sul talento
Il poeta è un rabdomante
Alba Donati racconta la poesia attraverso Seamus Heaney

21:00 Talenti all’opera: un’ora per amare la poesia
Giovani poeti in gara 
Federica Bologna, Clery Celeste, Matthias Ferrino, Eugenia Galli, Matteo Meloni, Veronica Pacini, Davide Romagnoli. 
guest: Umberto Piersanti e Alba Donati

Ore 22:00  in collaborazione con Festival delle Storie e delle Arti
"Statue" live di Massimo Marches

Martedì 23 Luglio

11:00 - 13:00 Laboratori del talento
Se è cerca o se è attesa. Dove sta la poesia, dove vai tu?
Lezione-laboratorio con Gian Mario Villalta

15:30 -17:30 Laboratori del talento
Una faticosa ispirazione
Lezione-laboratorio con Umberto Piersanti

18:00 dieci minuti e un libro: reading
Maria Borio, Diego Bertelli, Valerio Grutt, Irene Ester Leo, Sarah Tardino.

19:00 Conversazioni sul talento
Già persa, quando fui salvata!
Silvia Bre racconta Emily Dickinson

21:00 Talenti all’opera: un’ora per amare la poesia
in collaborazione con Astri Summer Academy 
Concerto degli allievi della Masterclass
Giovani poeti in gara 
Alessandro Anil, Gaia Boni, Arianna Ferri, Giovanni Ibello, Sofia Fiorini, Giulia Martini, Silvia Righi.
guest: Rosita Copioli, Nino De Vita, Gian Mario Villalta.