SITO UFFICIALE

venerdì 13 dicembre 2019

Notte d'Arte 2019, Napoli, Piazza del Gesù, 13_15 dicembre 2019

GESUALDO ALLA NOTTE D'ARTE 2019

La Proloco di Gesualdo intensifica le attività promozionali del territorio con l'allestimento di un punto informativo dedicato a Gesualdo e all'Irpinia in Piazza del Gesù Nuovo in occasione della NOTTE D'ARTE, importante rassegna culturale partenopea in programma nel Week End 13-15 dicembre 2019.

Grazie alla sinergia con le altre associazioni gesualdine e con l'Amministrazione Comunale e di concerto con gli organizzatori dell'Evento, Gesualdo potrà godere dell'importante vetrina partenopea per promuovere il suo territorio ricco di Storia, Arte e Cultura.
La figura misteriosa e affascinante di Carlo Gesualdo, la serenità dei luoghi che accolsero un giovane Padre Pio, l'austera imponenza delle Architetture Medievali, l'immensità dei paesaggi irpini insieme alla bellezza dell'Irpinia dei mille Sapori e Colori alla ribalta nel cuore di uno degli eventi più frequentati dell'immenso panorama culturale napoletano.

Ad Avellino, Auditorium Conservatorio Cimarosa, 14 dicembre 2019

SUL PALCO DELL’AUDITORIUM SESSANTA BAMBINI DEL II CIRCOLO DIDATTICO
SI ESIBIRANNO NEL CONCERTO DI NATALE

Terzo appuntamento con il Cimarosa Cori Festival, la rassegna organizzata dal Conservatorio di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro.
Domani sera, sabato 14 dicembre (ore 18:30), sarà di scena il Coro Voci Bianche del II Circolo Didattico di Avellino. Sessanta i piccoli cantori che calcheranno la scena dell’Auditorium «Vitale» di piazza Castello e che, guidati dal Maestro Dario De Giudice, si esibiranno in un concerto natalizio cantando da”Tu scendi dalle stelle” a “Joy to the world”, passando per “Bianco Natale” e “Adeste fideles”.
Luca Cipriano, presidente dell’Università della Musica di Avellino, e ideatore del Cimarosa Cori Festival, ha voluto fortemente la presenza del Coro Voci Bianche InCanto, nato nel 2015, grazie alla Dirigente Scolastica Mary Morrison, quale fulcro di un progetto educativo di Istituto rivolto agli allievi delle scuole primarie di età compresa tra i 6 e 10 anni e ha una propria attività concertistica e di partecipazione a concorsi internazionali.
Il Coro ha al suo attivo un prestigioso primo premio assoluto per migliore esecuzione al Concorso Regionale in Cerreto Sannita e l’incisione di un CD realizzato al fine di raccogliere contributi volontari da devolvere per scopi umanitari. Inoltre ha partecipato all’evento internazionale “Europa in Canto”,  promosso dal teatro San Carlo di Napoli, con la messa in scena di Turandot di Puccini, interpretando coralmente brani accompagnati da cantanti professionisti e quest’anno si esibirà sempre presso il teatro San Carlo di Napoli con l’opera lirica “Elisi d’amore” di Donizetti.

Ad Avellino, Natale al Museo, dal 13 dicembre al 4 gennaio 2020.


MUSEO IRPINO
COMPLESSO MONUMENTALE CARCERE BORBONICO
PALAZZO DELLA CULTURA, CORSO EUROPA

Avellino
Anche per il 2019 a concludere nei migliori dei modi l’anno, il Museo Irpino propone una serie di appuntamenti pensati per le tante giornate di festa in città.
“Natale al Museo” è il programma di attività ospitate dal Museo Irpino di Avellino dal 13 dicembre 2019 al 4 gennaio 2020.
L’iniziativa, curata da CoopCulture per la Provincia di Avellino, è un invito a trascorrere insieme il Natale con un’offerta culturale sempre nuova che si articola tra incontri di lettura e musica, visite tematiche, attività didattiche, laboratori creativi, appuntamenti speciali e nuovi percorsi alla scoperta della nostra storia antica e recente, secondo una formula ormai consolidata, di grande successo. E non mancherà una sorpresa per le famiglie che vorranno trascorrere una giornata divertente al Museo!
Si parte Venerdì 13 dicembre, alle ore 18.00, con il primo appuntamento di “Musica tra le righe” presso il complesso monumentale Carcere Borbonico. Incontri speciali a cura della giornalista Antonella Russoniello che insieme ad artisti irpini e campani (ma non solo) ci parleranno di libri e storie di musica.

A Milano Vent'anni di arte prioritaria, Galleria Scoglio di Quardto, dal 16 dicembre 2019

Lunedì 16 dicembre 2019 lo Spazio d'arte Scoglio di Quarto di Milano, vi aspetta dalle 17.30 per la presentazione del libro "Vent'anni di arte prioritaria- Scoglio di Quarto a Milano" a cura di Luca Pietro Nicoletti e Gabriella Brembati. Il libro, presentato da Luca Pietro Nicoletti, Francesco Pagliari e  Cristina Rossi, ripercorre i vent'anni della galleria dalla prima mostra del 1998 fino ad oggi con testi, fotografie, copertine di cataloghi e libri editi da Scoglio di Quarto. 

Il libro con scritti di Luca Pietro Nicoletti, Francesco Tedeschi e Christian Cremona e una conversazione tra Gabriella Brembati e Alberto Barranco di Valdivieso, contiene testimonianze di Giorgio Bonomi, Roberto Borghi, Claudio Cerritelli, Marilisa Di Giovanni, Paola Grappiolo, Gérarde-Georges Lemaire, Sandra Nava, Francesco Pagliari, Cristina Rossi
La presentazione è nell'ambito della mostra degli Auguri che rimarrà aperta fino al 20 dicembre 2019, dal martedì al venerdì, dalle ore 17.00 alle ore 19.30, o su appuntamentoVia Scoglio di Quarto, 4 – 20136 MILANO 

mercoledì 4 dicembre 2019

Il Mio Talking Tom... gioco gratuito per iPhone e iPad. Clicca.

A Natale puoi.


Candy Crush Saga... Puoi ottenere questo gioco per iPhone e iPad gratuitamente. Clicca.

A Natale puoi.

Cimarosa cori festival, 6 dicembre 2019, Auditorium, Avellino

CONSERVATORIO: CIMAROSA CORI FESTIVAL, ARRIVA LA CORALE DUOMO

VENERDÌ 6 DICEMBRE (ORE 20:30) SUL PALCO DELL’AUDITORIUM
L’ESIBIZIONE DELL’ASSOCIAZIONE POLIFONICA DIRETTA DAL M° SANTANIELLO


Dopo il successo della prima del Cimarosa Cori Festival con gli Hirpini Cantores, si rinnova l’appuntamento con la rassegna organizzata dal Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro.
Venerdì 6 dicembre (ore20:30) nell’ambito del festival nato da una idea del Presidente Luca Cipriano, si terrà l’esecuzione musicale di un’altra delle storiche corali della provincia di Avellino: la Corale Duomo, diretta dal Maestro Carmine Santaniello, che sarà di scena sul palcoscenico dell’Auditorium «Vitale» di piazza Castello (ingresso gratuito).

lunedì 2 dicembre 2019

Un poster per la pace, 3 dicembre 2019, Avellino

Com'è nelle migliori tradizioni dei Lions, anche quest'anno si svolge il 'Concorso artistico internazionale: Un poster per la Pace'. 
L'iniziativa, che ha per tema la frase: Cammino verso la pace, si svolgerà domani 3 dicembre alle 10,00 presso la Chiesa di S. Francesco al rione Ferrovia di Avellino, dove si trova il famoso MURALE DELLA PACE, dipinto ormai cinquant'anni fa dal grande artista avellinese Ettore de Conciliis. La cittadinanza è invitata ad intervenire.

La ceramica di Natale, 7_22 dicembre 2019, Circolo degli Artisti, Albissola Marina (Sv)

Sabato 7 dicembre 2019 alle 17, presso il Circolo degli Artisti, inaugurazione della rassegna internazionale La Ceramica di Natale giunta ormai alla sua diciassettesima edizione.
Un'altra magnifica occasione per risolvere con una ceramica d'autore il problema dei regali di Natale.
Con orario dalle 16 alle 19 (sabato e domenica anche dalle 10 alle 12,30) sarà aperta fino a domenica 22 dicembre.
Oltre duecento aderenti con piatti, piastrelle, dischi, a tema libero.
Artisti da quasi tutte le regioni d'Italia e numerosi anche quelli di nazionalità estera. 

Note per l'anima, 3 dicembre 2019, Auditorium Vitale del Cimarosa, Avellino

CONSERVATORIO: LA FEDE INCONTRA LA MUSICA

DOMANI, MARTEDI’ 3 DICEMBRE (ORE 19:00), ALL’AUDITORIUM
LE “NOTE PER L’ANIMA”: MUSICISTI E VESCOVO IN DIALOGO



Torna l’appuntamento con «Note per l’anima», la mini rassegna della Diocesi di Avellino, fortemente voluta dal Vescovo Arturo Aiello e sostenuta dal Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro. La manifestazione, nata nel novembre del 2017 e giunta alla sua quarta edizione, rinsalda la sinergia tra la Diocesi irpina e l’Università della Musica di Avellino.

Dopo il concerto della settimana scorsa, domani sera, martedì 3 dicembre (ore 19:00) si esibirà il Trio Big Eye in un’esecuzione musicale dal titolo “Attendere”. Filo conduttore il dialogo con la musica, favorendo una riflessione sugli aspetti della vita quotidiana. Una una sorta di “sonata a quattro mani” che vede in campo artisti del prestigioso Conservatorio “Domenico Cimarosa” e il Vescovo, Mons. Arturo Aiello. 

giovedì 28 novembre 2019

Cimarosa Cori Festival, dal 30 novembre 2019, Auditorium V. Vitale, Avellino

CONSERVATORIO

AL VIA IL CIMAROSA CORI FESTIVAL

DAL 30 NOVEMBRE AL 21 DICEMBRE LA PRIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA
CHE VEDRA’ SUL PALCO DELL’AUDITORIUM LE MIGLIORI CORALI DELLA CAMPANIA



Cimarosa Cori Festival”, è questo il nome della rassegna organizzata dal Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, che vedrà dal 30 novembre al 21 dicembre alternarsi sul palcoscenico dell’Auditorium «Vitale» le migliori corali della Campania.
Alla sua prima edizione, da una idea del Presidente Luca Cipriano, il Festival porterà in scena nelle prossime quattro settimane ben cinque gruppi di cantori che accompagneranno gli spettatori fino al Natale: dagli Hirpini Cantores al Coro di Voci Bianche del Teatro San Carlo di Napoli, passando per la Corale Duomo, il Coro “Gesualdo” e il Coro Voci Bianche InCanto.
Ad aprire la rassegna, sabato 30 novembre (ore20:30), saranno gli Hirpini Cantores, che porteranno in scena un concerto dal titolo “Verdi note… napoletane”. A dirigerli, in un viaggio tra la canzone napoletana contemporanea e le note di Giuseppe Verdi, sarà il Maestro Carmine D’Ambola, che ha collaborato come organista e pianista per più di un decennio con il Coro di Montevergine "Amici del Partenio" e ha curato, per dieci anni, la direzione artistica della Rassegna Corale "Maria e lo Spirito Santo" nella Basilica di Montevergine.

lunedì 25 novembre 2019

Concerto a Palazzo Zevallos Stigliano, 30 novembre 2019, Napoli

CONSERVATORIO: L’ORCHESTRA GIOVANILE A PALAZZO ZEVALLOS
IL CONCERTO A NAPOLI SABATO 30 NOVEMBRE, ALLE ORE 13:00
L’ENSEMBLE, DIRETTO DAL M° CIAMPA, IN SCENA CON IL SOPRANO SCHIAVO

L’Orchestra Giovanile del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro, torna in scena a Napoli a Palazzo Zevallos Stigliano, nell’ambito della rassegna “È aperto a tutti quanti” condotta in collaborazione con i Conservatori della Campania che vede giovani talenti – musicisti e cantanti – esibirsi nel salone delle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano in un repertorio di musica classica e contemporanea, nell’orario della pausa pranzo.


Sabato 30 novembre, alle ore 13:00,  il concerto che vedrà l’Orchestra Giovanile del “Cimarosa” in scena con il soprano Maria Grazia Schiavo e diretta dal Maestro Claudio Ciampa. Sul palco anche Francesco Manna (percussioni), Giuseppe Scigliano (bandoneón) e Giacomo Vitale (pianoforte).
Per l’occasione saranno eseguiti brani, tra i quali “La Serenata in mi maggiore per orchestra d'archi” di Antonín Dvořák, opera che si articola in 5 movimenti, ha una solida struttura classica con una ricca tavolozza armonica e un’armoniosa eleganza nella scrittura nonché un’ispirazione lirica prevalentemente d'ascendenza folclorica; “La canzone di Solvieg”, lied tratto dalle musiche di scena che Edvard Grieg scrisse per la rappresentazione del Peer Gynt, il dramma di Ibsen, ed è un dolcissimo canto d’amore.
E ancora: “La danza di Gioachino Rossini”, un’arietta contenuta nelle soirees musicales: su testo di Carlo Pepoli è una vorticosa tarantella nel più puro spirito napoletano; “Woe” di Astor Piazzolla, su una trama di archi in pizzicato, si snoda il canto del bandoneon; “Il Bacio” di Luigi Arditi, aria da camera su testo di Gottardo Aldighieri, un valzer vorticoso e brillante che ben descrive l’impeto amoroso.

Economia circolare, 27 novembre 2019, Avellino

Ancora un'interessante iniziativa promossa dal Lions Club Avellino Host, presieduto da Angiola Pesiri.

Questa volta si tratta di Economia circolare, un argomento di grande interesse ed attualità che sarà dibattuto mercoledì 27 novembre nella sala convegni dell'Istituto Agrario 'Francesco De Sanctis' di Avellino.
Vi aspettano come sempre, per intavolare un proficuo discorso.

venerdì 22 novembre 2019

In memoriam, domani al Conservatorio di Avellino

CONSERVATORIO: IN MEMORIAM, 23 NOVEMBRE 1980
DOMANI, PRESSO L’AUDITORIUM DEL CONSERVATORIO, IL CONCERTO 
DELL’ORCHESTRA DA CAMERA ZENIT 2000 DIRETTA DAL M° TESTA


Si terrà domani, sabato 23 novembre, alle ore 20:00, presso l’Auditorium “Vitale” del Conservatorio il concerto “In Memoriam 23 novembre 1980”. Patrocinato dal Conservatorio “Domenico Cimarosa”, presieduto da Luca Cipriano e direttore da Carmelo Columbro, l’evento è stato organizzato dal Lions Club AVELLINO HOST, presieduto da Angiola Pesiri e dall’Associazione ZENIT 2000 di Avellino e Castelli d’Irpinia.


Sarà l’occasione per celebrare ancora una volta, nella forma più sublime, una ricorrenza destinata a rimanere impressa per sempre nella memoria della cittadinanza irpina. L’Orchestra da Camera ZENIT 2000, diretta dal Maestro Massimo Testa, proporrà un repertorio sinfonico di grande suggestione. 

Dopo l’apertura, dedicata al compositore italiano Ottorino Respighi con la sua celebre “Antiche Arie e Danze” 3° Suite per Orchestra d’Archi, il clou sarà la “Serenade after Plato’s Symposium” di Leonard Bernstein, per violino solista e Orchestra da Camera. Il brano, di matrice filosofica, scritto nel 1954, fu dedicato dal compositore - di cui lo scorso anno sono stati celebrati i 100 anni dalla nascita - alla Fondazione Koussevitzky; con i suoi riferimenti a Fedro, Pausania, Aristofane, Eriximato, Agathon, Socrate, Alcibiade, si pone come un omaggio allo sviluppo del pensiero nella memoria del passato. Ad eseguire il capolavoro, con l’Orchestra Zenit 2000, il talentuoso violinista Veaceslav Quadrini Ceaicovschi.

martedì 19 novembre 2019

Pianeta Jodorowsky, 1 dicembre 2019, Cinema Teatro Massimo, Benevento

"Non sono un ubriaco, ma neppure un santo. [...] Essere un buon medicine-man significa trovarsi nel mezzo di una tormenta e non mettersi al riparo. Significa sperimentare la vita in tutte le sue espressioni. Significa fare il pazzo ogni tanto." A. Jodorowsky




Interno Notte riporta il grande Cinema in centro città, nel Cinema Teatro Massimo di Benevento, con una serata interamente dedicata al Maestro Alejandro Jodorowsky e alla proiezione del suo film manifesto: Psicomagia, un'arte per guarire (Francia, 2019) distribuito da Mescalito Film.

Ad occupare tutti gli spazi del Cinema Teatro Massimo troverete, prima della proiezione, a partire dalle ore 19,00, ed a seguire:

- il DJ set di Marco Messina + i Visual di Kinetta spazio Labus
- I vini di Cantina Santiuorio con il nostro aperitivo
- L'angolo dei libri a cura di Millelibri - Poesia e altri mondi
- I fumetti di Stregomics Fumetteria
- L'arte dei tarocchi a cura di Sara De Amicis (Aras Mingus)

Maggiori dettagli:

IL FILM
Psicomagia è il film più completo sul lavoro terapeutico di Alejandro Jodorowsky. Attraverso testimonianze reali ci spiega cos’è la psicomagia, quali sono i suoi principi e come viene praticata. Ci mostra alcune persone durante il loro processo di guarigione, dalla realizzazione del loro “atto psicomagico” fino alla dimostrazione dei relativi effetti.
Per Jodorowsky, molti dei nostri problemi derivano dalle barriere create dalla nostra società, dalla nostra famiglia e dalla nostra cultura, tutti fattori che ci impediscono di trovare il nostro vero io. La psicomagia aiuta le persone a liberarsi da queste catene.
Gli atti psicomagici hanno un forte impatto sull’inconscio. Perciò, sono spesso impressionanti e altamente cinematografici. Il film va oltre la finzione, filmando la realtà, ma una realtà accresciuta, magica e curativa.
Psicomagia – un’arte che guarisce è il film manifesto di un grande maestro.

Stefano Soddu espone, Studio Masiero, 26 novembre - 10 gennaio 2020, Milano


Contemporanea con Gianluca Saveri, 20 novembre 2019, Auditorium Conservatorio Cimarosa, Avellino

CONSERVATORIO: TORNA SCARLATTI CONTEMPORANEA CON GIANLUCA SAVERI
AL VIA LA TERZA EDIZIONE DELLA RASSEGNA, CON DUE GIORNATE DI MASTERCLASS
MERCOLEDI’ 20 (ORE 20:00, INGRESSO GRATUITO) IL CONCERTO ALL’AUDITORIUM


Mercoledì 20 novembre 2019 nell’Auditorium del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino alle ore 20  nuovo appuntamento di  Scarlatti Contemporanea, la nuova “rivoluzionaria” rassegna dedicata dalla Associazione Alessandro Scarlatti ai nuovi linguaggi musicali.
La rassegna, giunta alla terza edizione, prevede un ciclo di 2 concerti in collaborazione con il Conservatorio di Avellino. Protagonista di questo primo appuntamento sarà  il percussionista Gianluca Saveri, leader del gruppo Tetraktis, che terrà una masterclass di due giorni – lunedì 18 e martedì 19 novembre 2019 - con gli allievi delle classi di percussioni. La masterclass mira a realizzare in concerto importanti opere per ensemble di percussioni tra cui Ionisation di Edgar Varese, la prima opera da concerto dedicata soltanto a percussioni, eseguita con tutti gli studenti partecipanti alla masterclass.
Il concerto è ad ingresso gratuito

IN MEMORIAM 23NOVEMBRE80, Auditorium V. Vitale Conservatorio D. Cimarosa, 23 novembre 2019, Avellino

IN MEMORIAM 23NOVEMBRE80

Il Lions Club AVELLINO HOST, presieduto da Angiola Pesiri, è lieto di annunciare che, col patrocinio del Conservatorio Musicale ‘D. Cimarosa’ di Avellino e in collaborazione con l’Associazione ZENIT 2000 di Avellino e Castelli d’Irpinia, è stato organizzato il Concerto IN MEMORIAM 23NOVEMBRE80, che si terrà sabato prossimo (23 novembre 2019) presso l’Auditorium ‘Vitale’ del Conservatorio, con inizio alle ore 20,00. 
Per l’occasione, l’Orchestra da Camera ZENIT 2000 diretta dal Maestro Massimo Testa proporrà un repertorio sinfonico di grande suggestione. Dopo l’apertura, dedicata al compositore italiano Ottorino Respighi con la sua celebre “Antiche Arie e Danze” 3° Suite per Orchestra d’Archi, il clou sarà la “SERENADE after Plato’s SYMPOSIUM” di LEONARD BERNSTEIN, per Violino solista e Orchestra da Camera. Il brano, di matrice filosofica, scritto nel 1954, fu dedicato dal compositore - di cui lo scorso anno sono stati celebrati i 100 anni dalla nascita - alla Fondazione Koussevitzky; con i suoi riferimenti a Fedro, Pausania, Aristofane, Eriximato, Agathon, Socrate, Alcibiade, si pone come un omaggio allo sviluppo del pensiero nella memoria del passato. Ad eseguire il capolavoro, con l’Orchestra Zenit 2000, il talentuoso violinista VEACESLAV QUADRINI CEAICOVSCHI.
Sarà l’occasione per celebrare ancora una volta, nella forma più sublime, una ricorrenza destinata a rimanere impressa per sempre nella memoria della cittadinanza irpina. Per la partecipazione all’evento sarà possibile effettuare un’offerta volontaria a partire da 10 euro. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto alla Lions Clubs International Foundation (LCIF), che sostiene l’impegno dei Lions Clubs in tutto il mondo, al servizio della comunità globale e di quelle locali. In particolare, le attività della LCIF contribuiscono alla lotta alle invalidità – soprattutto la cecità – a promuovere la salute, a combattere la fame sul pianeta e ad offrire soccorsi in caso di calamità naturali in tutti i Paesi del mondo.

lunedì 11 novembre 2019

I Social hanno deciso...

Da una indagine conoscitiva effettuata su Facebook, è risultato vincitore il Castello di Gesualdo.

Pertanto nella nuova edizione in tedesco di

VISITING IRPINIA CASTLES

in copertina ci sarà il Castello appartenuto a uno dei più famosi compositori meridionali "Carlo Gesualdo". Informazioni qui: http://www.castellidirpinia.com/gesualdo_it.html



Cinema: forma di nuovo umanesimo, dal 10 novembre 2019, Salone Ipogeo Chiesa di Costantinopoli, Avellino


Ad Avellino espone il Maestro Vincenzo Tino, dal 10 novembre 2019, Salone Ipogeo Chiesa di Costantinopoli


Note per l'anima, 11 novembre 2019, Auditorium D. Cimarosa, Avellino

CONSERVATORIO E DIOCESI INSIEME

IV EDIZIONE DI «NOTE PER L’ANIMA»

CON IL VESCOVO AIELLO LA FEDE INCONTRA LA MUSICA
LUNEDÌ 11 NOVEMBRE PRIMO APPUNTAMENTO ALL’AUDITORIUM


La Diocesi di Avellino ed il Conservatorio «Domenico Cimarosa» presentano la quarta edizione di «Note per l’anima».  Sul palco del’Auditorium «Vitale» di piazza Castello, si rinnova, con una mini rassegna, il progetto fortemente voluto dal Vescovo Arturo Aiello e sostenuto dall’Università della Musica di Avellino, presieduta da Luca Cipriano e diretta da Carmelo Columbro.

La rassegna nata nel novembre del 2017, nelle sue prime tre edizioni ha fatto riscontrare uno straordinario successo di pubblico nel corso degli 11 incontri. Ora si rinnova questa sinergia tra la Diocesi irpina ed il Conservatorio con 2 nuovi appuntamenti che si terranno presso l’Auditorium di piazza Castello lunedì 11 novembre e martedì 3 dicembre alle ore 19

Lunedì 11 novembre (ore 19) concerto per pianoforte e flauto, che vedrà sul palco dell’Auditorium «Vitale» il M° Giuseppe Giulio Di Lorenzo (piano) e il M° Mario Pio Ferrante (flauto). “Rallentare” il titolo dell’esecuzione musicale che, anche in questo caso, ha come filo conduttore il dialogo con la musica, favorendo una riflessione sugli aspetti della vita quotidiana.

Giuseppe Di Lorenzo, diplomatosi in pianoforte con la Menzione Speciale “...per le notevoli abilità artistiche dimostrate”, al Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, ha vinto numerosi concorsi come Primo Assoluto, sia in qualità di solista che camerista. Ha al suo attivo oltre 400 concerti e da sempre riceve ampi consensi di pubblico e critica, "per il perfetto equilibrio tecnico-interpretativo e la sensibilità dell’affondo dei tasti".

Mario Pio Ferrante, anche lui diplomatosi al Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, è stato sin da subito riconosciuto come uno dei maggiori talenti flautistici degli ultimi tempi e vanta al suo attivo non solo un’intensa attività solistica, ma anche cameristica ed orchestrale.

sabato 9 novembre 2019

In Memoriam 23NOVEMBRE80, Concerto dell'Orchestra da Camera Zenit 2000, 23 novembre 2019, Auditorium Cimarosa Avellino

Il LIONS CLUB AVELLINO HOST e il CONSERVATORIO D. CIMAROSA di Avellino

celebrano l’anniversario del terremoto dell’80 con il consueto evento IN MEMORIAM, a cura dell’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino.

Per l’occasione, sabato 23 novembre 2019, ore 20.00, presso l’Auditorium del Cimarosa si terrà un Concerto dell’ORCHESTRA DA CAMERA ZENIT 2000, in collaborazione con I PERCUSSIONISTI del CIMAROSA. 
Violino solista VEACESLAV QUADRINI. 
Direttore MASSIMO TESTA.
La serata prevede una raccolta benefica per la LCIF, Lions Clubs International Foundation.

martedì 5 novembre 2019

BookCity Milano 2019, 12 novembre, Conferenza Stampa, Roma


Castello stregato, 9_10 novembre 2019, Lauro (Av)

L'Associazione Pro Lauro è lieta di portare in scena la II edizione di "Castello Stregato".

Il Castello Lancellotti mostrerà il suo lato oscuro... portando all'interno delle sale tre storie.
Tre storie che ci mostreranno come il sangue può essere il principio del terrore e la fine delle sofferenze...
 
Sabato 9 e Domenica 10 Novembre 2019, gli spettatori attraverseranno le sale del lugubre Maniero. Ma il loro non sarà un viaggio solitario: incontreranno personaggi oscuri, realmente esistiti nel corso dei secoli, e ognuno di questi personaggi avrà qualcosa di oscuro da dire... o da fare...

Foglie d'autunno, 8_15_16_22 novembre 2019, Duomo di Salerno

Dopo il successo dell’Irnofestival (XXI edizione) che si è tenuto nell’atrio del Duomo di Salerno dal 27 agosto al 7 settembre e che ha visto esibirsi  artisti di chiara fama quali I Solisti del Teatro Alla Scala di Milano e l’attrice Lina Sastri, continua l’attività concertistica 2019 dell’Associazione Rachmaninov che organizza la seconda edizione di “Foglie d’Autunno”. 
Nella prestigiosa cornice del Duomo di Salerno,  la rassegna, firmata – per la direzione artistica – da Tiziano Citro, compositore e pianista del panorama contemporaneo nazionale, si articola in quattro appuntamenti

  Il giorno 8 novembre  alle ore 20.30 Francesca De Filippis, giovane ma già nota chitarrista salermitana, performerà musiche di Claude Debussy, Manuel De Falla, Erik Satie, Enrique Granados e altri autori della seconda metà del 1800.
 Con il secondo concerto di venerdi 15 novembre, ore 20,30 , il duo  Kubin , formato da  Francesco Zago  (chitarra elettrica) ed  Elena Talarico  (pianoforte), proporrà  musiche di Arvo Pärt, Giorgio Colombo Taccani, Alessio Manega, Bill Witley Girolamo De Simone e di Francesco Zago, alcune della quali estratte da un recente disco edito dall’etichetta  Da Vinci Classics. La particolarità di questo concerto è nella possibilità di conoscere opere che accostano la chitarra elettrica, strumento poco usato nella musica di derivazione colta, con tutte le sue possibilità di pedalistica inerenti alla distorsione e alla trasformazione di un suono amplificato, a uno strumento ‘tradizionale’ come il pianoforte acustico.
ll terzo appuntamento è previsto il giorno 16 novembre  alle ore 20.30 con il talentuoso pianista internazionale  Lorenzo Pone, reduce dal successo ottenuto al Teatro San Carlo di Napoli il 6 ottobre nella stagione concertistica ufficiale del Teatro. Egli proporrà un programma classico con le musiche di Haydn Mozart Chopin Beethoven Debussy.
Chiude la rassegna un Concerto del noto ensemble vocale  Comtessa de Dia , diretto da  Ferdinando De Martino  (22 novembre, sempre al Duomo, con inizio alle 20,30). L’ensemble è noto per la raffinatezza nella scelta dei repertori, spesso d’origine antichissima, riletti e riproposti con la sensibilità di chi ama la ricerca delle fonti.
La rassegna “Foglie d’autunno”  è  patrocinata dalla Regione Campania. 

Ingresso € 10,00 abbonamento a 4 concerti € 30,00.
Per info e prenotazioni 3479271097 www.postoriservato.it

mercoledì 30 ottobre 2019

Le scritture, quarta edizione, 25 novembre 2019, Conservatorio Cimarosa, Avellino

CONSERVATORIO: SI CHIUDE LA QUARTA EDIZIONE DE “LE SCRITTURE”

IL PROGETTO HA PROPOSTO INCONTRI CON COMPOSITORI, INTERPRETI E MUSICOLOGI

IL 25 NOVEMBRE CONCERTO FINALE
SU MUSICHE DEGLI STUDENTI DI COMPOSIZIONE

Si è conclusa la quarta edizione de “Le Scritture”, progetto del Conservatorio “Domenico Cimarosa, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro. Un progetto che propone incontri con compositori, interpreti e musicologi di chiara fama nelle forme del concerto, della master-class e del work-shop.
La finalità del progetto è duplice: da una parte l’ampliamento dell’offerta formativa in coerenza con i temi didattici affrontati durante il percorso di studi di Composizione; dall’altra, la sperimentazione “sul campo” delle tecniche compositive ed esecutive più innovative per concorrere alla formazione di un giudizio critico sul fare Musica al giorno d’oggi. In tal senso, il progetto “Le Scritture” si propone di favorire ogni tipo di relazione possibile fra settori del sapere musicale in una prospettiva inter-disciplinare e multimediale, in vista di “Musiche su più dimensioni”. A questo concorrono anche i docenti del Conservatorio, attraverso incontri che si sviluppano in forma di “lezione aperta”. Nell’edizione che si è appena conclusa, i docenti Maria Pia Sepe e Vincenzo Gualtieri, hanno affrontato tematiche come il Tempo in Musica ed il Trasferimento di esperienze attraverso gli “strumenti del suono” avendo come punti di riferimento due fra i più importanti compositori del ‘900: György Ligeti e Steve Reich.  
Infine, a conclusione di ogni edizione, un concerto con musiche degli studenti di Composizione (quest’anno in programma il 25 novembre, alle ore 17) sancisce la vivace e fruttuosa (e ormai decennale) collaborazione con gli studenti di prassi esecutive.

lunedì 21 ottobre 2019

CONSERVATORIO: TRE GIORNI DI CONCERTI AL “CIMAROSA”

DA OGGI A MERCOLEDI’ SUL PALCO DELL’AUDITORIUM «VITALE»
“VIAGGIO NELLA CANZONE NAPOLETANA”, “CONCERTO A 4 MANI” E “IL MANDOLINO”

Tre concerti in tre giorni. Inizia un’altra settimana ricca di appuntamenti al Conservatorio «Domenico Cimarosa» di Avellino, presieduto da Luca Cipriano e diretto da Carmelo Columbro. 

Si parte questa sera (lunedì 21 ottobre, ore 20:30) , con “Un viaggio nella canzone napoletana - Dalle villanelle a Pino Daniele”. Si tratta di una esecuzione musicale che rientra nell’ambito della mini rassegna “Il Cimarosa Suona Bene” e che vedrà l’esibizione di Susanna Canessa (voce e chitarra), Monica Doglione (voce), Brunello Canessa (basso, voce e chitarra), Luca Guida (percussioni) e del Coro Allievi Cimarosa Folk. Durante la serata ci sarà anche la proiezione dei quadri di Patrizia Balzerano.

Un concerto da non perdere, dove si assisterà a quella che è stata l’evoluzione del linguaggio musicale nella canzone napoletana, dalle villanelle del XIV secolo alle recenti contaminazioni.
«Un viaggio fino alle radici del repertorio classico napoletano da Fenesta Vascia a Malafemmena a Luna rossa, passando dalle antiche villanelle fino all’immancabile Terra mia di Pino Danielecome ha spiegato Susanna Canessa nel presentare il concerto -. Un omaggio musicale e visivo a Napoli dove le Arti s’incontrano, si fondono in un unico pensiero profondo che guarda il mare e il cuore che ascolta la voce della terra, la nostra terra». 
E sempre nell’ambito della rassegna “Il Cimarosa Suona Bene”, domani (martedì 22 ottobre, ore 19:00), invece, si terrà il “Concerto a 4 mani”. Sul palco dell’Auditorium del Conservatorio, Dora Dorti e Fausto Trucillo daranno vita ad un’esecuzione al pianoforte a quattro mani su musiche di Mozart, Rossini e Saint Saens.
Mercoledì 23 ottobre, ore 19:00, invece ultimo appuntamento per la rassegna “Classica in jeans”, con il concerto “Il mandolino – Uno strumento non soltanto napoletano”. Sul palco dell’Auditorium sarà la volta dell’Ensemble a pizzico del Conservatorio Cimarosa (mandolini); Elide De Angelis, Emiliano Scettri, M° Emanuele Cappellotto, Teresa Franza e Giulio Sensolo alla mandola; Francesco Fausto Magaletti, Giulia Pagano, Rino Faggella e Roberto De Marinisalle alle chitarre; tenore Francesco Montuori; Michele Costanzo (clavicembalo); Manuela De Simone e il M° Carmela Palumbo al pianoforte. Musiche di Scarlatti, Cimarosa, Calace, Mozart, Romualdi, Gervasio, Denis, van Beethoven, Manente e Salvetti.
«Si apre un’altra settimana ricca di appuntamenti - dichiarano il presidente Luca Cipriano e il direttore Carmelo Columbro – con un viaggio nella canzone napoletana, dove sarà possibile apprezzare le evoluzioni dei suoni e delle musiche tradizionali napoletane, fino al sound dell’indimenticabile Pino Daniele. Ancora una volta il palcoscenico del Conservatorio ospiterà artisti di caratura nazionale, come Susanna Canessa, che in questo viaggio sarà accompagnata dal Coro Allievi Cimarosa Folk, oltre che dal fratello Brunello, eccellente musicista e straordinario autore di diversi brani, tra cui Piccerella, scritto per il Maestro Roberto Murolo, solo per ricordarne uno».

mercoledì 16 ottobre 2019

Cosa fare in provincia di Avellino: elenco Sagre... e tanto divertimento...!


Cosa fare in provincia di Avellino: Sagra della Castagna, 26_27 ottobre 2019, Lauro (Av)


Tutto pronto per la "Sagra della Castagna", il tradizionale appuntamento ai piedi del Castello Lancellotti di Lauro. Nel corso dell'evento, sarà possibile gustare alcune specialità locali, negli stand gastronomici predisposti per l'occasione e aperti al pubblico a partire dalle ore 19.00 (domenica anche a pranzo).
Il menù della sagra prevede una vasta scelta tra panini, primi piatti - come i fusilli con salsiccia, speck e crema di castagna - la m'bosta cafona con pane, pancetta, funghi e provola, ma anche le zuppe di fagioli, castagne, salsiccia e guanciale.
Previste escursioni nei castagneti e visite guidate al Castello Lancellotti Museo Umberto Nobile.
Sarà inoltre preparato un tronco di castagna della lunghezza di 20 metri, dolce simbolo del festival gastronomico.


Cosa fare in provincia di Avellino: Sagra della Castagna, 1_2 novembre 2019, Montefusco (Av)

1-2 novembre 2019 il Forum dei Giovani di Montefusco organizza:
La 31° Edizione della “Sagra della Castagna”.

Il 1° novembre saranno presenti i “Tammòre”
Il 2° novembre si esibiranno “Evoè” e ngopp o tardi “ Mighe”.
Un menù ricco di caldarroste, panini con arrosto/ salsiccia, caciocavallo impiccato e molto altro.

Cosa fare in provincia di Avellino: 18_19_20 ottobre 2019, Festa della Castagna, Volturara irpina (Av)

18-19-20 ottobre 2019 La Pro Loco di Volturara organizza:
È uno degli eventi più attesi della stagione autunnale di Volturara Irpina: Tre giorni dedicati a gastronomia, prodotti tipici, musica e artigianato ma non solo, infatti anche un ricco programma di appuntamenti vi aspetterà nello scenografico scenario di Piazza Roma. Presso gli stand gastronomici sarà possibile assaggiare le prelibatezze voltuaresi a base di castagne, tartufi e funghi porcini.
Durante la manifestazione sarà possibile visitare il Museo Etnografico della Piana del Dragone a cura dei volontari del Servizio Civile della Pro Loco e verranno organizzate visite guidate con navetta alla Bocca del Dragone.