SITO UFFICIALE

mercoledì 28 agosto 2019

Omaggio a Ruggero Leoncavallo, 29 agosto 2019, Duomo di Avellino

GRAN CONCERTO DI FINE ESTATE 2019 AD AVELLINO
OMAGGIO A RUGGERO LEONCAVALLO
GIOVEDì 29 AGOSTO ORE 19,30
CATTEDRALE DUOMO



L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino, presieduta dal M° Massimo Testa, è lieta di comunicare che giovedì 29 agosto 2019 alle ore 19,00 si terrà presso la Chiesa Madonna De La Salette di Rione Parco VIA ROTONDI in Avellino il GRAN CONCERTO DI FINE ESTATE 2019, grazie al consueto contributo oculato e attento alle esigenze artistiche della Comunità di Don Emilio Carbone.
In collaborazione con l'Associazione IGOR STRAVINSKYCASTELLI D’IRPINIA e  Per Caso sulla Piazzetta di Avellino, al pubblico irpino sarà offerto un evento assolutamente da non perdere per gli appassionati della musica classica di qualità. 
Con la GRANDE ORCHESTRA SINFONICA DI UDMURTIA (RUSSIA), diretta dal M°Massimo Testa, si esibiranno il soprano LUCIANA DISTANTE e il tenore ROBERTO CERVELLERA
L’evento, con il contributo della REGIONE CAMPANIA, prevede anche l’ormai consolidata partecipazione di CASARREDO di MONTEMILETTO.  L’ingresso è libero e gratuito.

mercoledì 21 agosto 2019

Cosa fare a Salerno: Irno Festival 2019 XXI edizione

IRNOFESTIVAL 2019
XXI edizione  

L’attività concertistica 2019 dell’associazione Rachmaninov di Mercato San Severino (SA) diretta artisticamente dal M° Tiziano Citro, iniziata il giorno 8 maggio 2019 con il concerto nella Chiesa della Pietà dei Turchini a Napoli con la grande orchestra sinfonica “Mihail Jora” di Bacau diretta da Ovidiu Balan, e  proseguita  con la rassegna “Concerti di Primavera” giunta alla VIII edizione nel Duomo di Salerno, prosegue con la XXI edizione dell’Irnofestival 2019 che si svolgerà, anche quest’anno, nell’Atrio del Duomo di Salerno che è considerato da tutti il luogo  simbolo  della cultura e dell’arte della città.


Cinque sono gli spettacoli che dalle ore 21.00 animeranno la Kermesse dal 27 agosto al 7 settembre.
Il 27 agosto l'attrice-pianista emergente Guenda Goria vestirà i panni di Clara Schumann nello spettacolo di Giuseppe Manfridi “Una pianista perfetta” con la regia di Maurizio Scaparro.  

Il 29 agosto la clavicembalista spagnola Amaya Fernandez Pozuelo proporrà un programma di musiche  da Scarlatti  al flamenco.
Il 31 agosto  una delle formazioni più prestigiose al mondo – i solisti del Teatro alla Scala di Milano –  accompagnati al pianoforte da Emilio Aversano si esibiranno per la prima volta a Salerno con un programma di notevole pregio musicale.

Il 4 settembre la Udmurtia Symphony orchestra di 70 elementi diretta dal M°  Henry Cheng,  eseguirà un programma di musiche di Tchaikovsky Brahms Rossini Verdi Bizet ed uno dei brani più struggenti della storia della musica dell’800 la romanza op. 85 di Max Bruch per viola e orchestra eseguita dal violista Marco Traverso. 

Infine il 7 settembre  il festival chiuderà i battenti con uno spettacolo di grande ed intenso spessore lirico scritto ed interpretato da  Lina Sastri “Appunti di Viaggio”. Accompagnata da un gruppo di 5 validi musicisti ripercorrerà le più importanti tappe della sua lunga carriera di cantante e attrice. 
Il festival è patrocinato del Comune di Salerno e dalla Regione Campania.
I posti sono numerati ed è possibile prenotarli al 3249271097 oppure www.postoriservato.it
Per ulteriori informazioni M° Tiziano Citro cell. 3289739753


venerdì 2 agosto 2019

Jazz non jazz, Circolo degli Artisti, Albissola Marina (Sv)

Mercoledì 7 agosto 2019, ospiti di Pozzo Garitta saranno i musicisti de "Il Trio", una formazione strumentale composta da Marco Ferrando al pianoforte, Alfio Badano alla batteria e Oreste Lo Giudice al basso. che collabora con la cantante Silvia Remaggi.


"Marco Ferrando ha studiato Jazz con il M° Daniele Cabib e con il M° Riccardo Zegna.
Oreste Lo Giudice ha suonato in quasi tutti gli stati europei e da quasi 10 anni , convinto dal M° Badano, si è dedicato al Jazz.
Alfio Badano, diplomato in strumenti e percussioni, ha studiato Jazz presso il conservatorio Ghedini di Cuneo.
Il Trio collabora con Silvia Remaggi, una bravissima cantante, che si è avvicinata al Jazz partecipando a vari seminari tenuti dal M° Riccardo Zegna, dalla cantante jazz Elisabetta Antonini, da strumentisti jazz quali Aldo Bassi e Rick Margitza."

Cosa fare questa estate in Irpinia: Sant'Angelo all'Esca (Av)



Cosa fare questa estate in Irpinia: Conza della Campania (Av)


Cosa fare questa estate in Irpinia: Altavilla Irpina (Av)


Cosa fare questa estate in Irpinia: Santo Stefano del Sole (Av)


Cosa fare questa estate in Irpinia: Taurano (Av)




Cosa fare questa estate in Irpinia: Candida (Av)



Concerto in memoria al Castello Pignatelli di San Martino Valle Caudina (Av)

L’Associazione musicale Igor Stravinsky di Avellino come ogni anno organizza un concerto classico in memoria della Duchessa Melina Pignatelli della Leonessa per ricordarla quale donna di cultura, grande mecenate e raffinata interprete musicale. 

Il concerto, organizzato con la collaborazione del Comune di San Martino Valle Caudina, si terrà sabato 3 agosto 2019 alle ore 18.30 nel Salone Del Castello Pignatelli della Leonessa che il Duca Giovanni Pignatelli apre come sempre per l’occasione.

Protagonisti della serata Alessandro Mingrone al violino e Stefano Palamidessi alla chitarra, formazione raffinata ed elegante che proporrà musiche di Paganini, Albeniz, Sarasate per il concerto intitolato “Le Corde dell’Anima”.

Alessandro Mingrone ha compiuti i suoi studi in Gran Bretagna nella classe della prestigiosa solista Lydia Mordkovitch perfezionandosi poi con Boris Belkin ricoprendo poi il ruolo di Primo violino, Concertino e Spalla in numerose Orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica di Roma e l'Orchestra Sinfonica della Rai di Torino ed esibendosi come solista in tutta Europa, Cina, Stati Uniti.
Stefano Palamidessi ha iniziato la sua carriera solistica all’età di 20 anni e da allora si è esibito costantemente in tutta Europa ed in Asia. Ha inciso oltre 15 CD, tra cui il recente triplo CD con la prima registrazione mondiale dell’integrale delle Fantasie di Fernando Sor per Brilliant Classics.
L’ingresso è libero.