SITO UFFICIALE

martedì 8 gennaio 2019

Castelli d'Irpinia 2009-2019

Salve a tutti i nostri follower! 

Siamo felici di poter iniziare il nuovo anno con gli aggiornamenti del nostro sito ufficiale castellidirpinia.com.

Ma prima un breve excursus sull'anno appena trascorso.


Il 2018 è stato un anno duro sotto molti aspetti. Il primo è che nonostante la nostra buona volontà a proseguire nel progetto di promozione e valorizzazione del territorio abbiamo continuato a trovare ostacoli "politici" su ogni fronte "politico". Si è più volte durante l'anno inneggiato al "cambiamento", termine ormai sulla bocca anche dei bambini che necessitano del cambio pannolini, senza mai trovare spazi dove poter operare e dove poter trovare riconoscimenti al lavoro svolto sul territorio e per il territorio. Nonostante i milioni di euro stanziati per il turismo e la cultura come fondi regionali ed europei a disposizione degli enti pubblici (provincia, comuni) e pro loco, la nostra struttura continua a non essere presa in considerazione per poter sviluppare seri progetti di sviluppo per l'Irpinia. Ci continuano a chiedere di pubblicizzare gratuitamente i loro eventi, però, come se avere a disposizione un sito, un blog o spazio sui social dìa diritto a chi chiede di chiedere gratuitamente l'impegno a favorirli a discapito di altri senza considerare il fatto che il tempo passato davanti a un computer a digitare pensieri...di altri potrebbe essere in qualche modo remunerato.
Senza parlare dei bandi europei ai quali potremmo partecipare se anche lì non ci fossero degli ostacoli del tipo proibizione agli acquisti di materie prime del territorio, creazione della rete con aziende inesperte e/o di nuova costituzione. Sembrano bandi fatti apposta per "pochi" eletti... e non vengono premiate le idee.
E ci fermiamo qui.

Il progetto internazionale Castelli d'Irpinia, nato nel 2009, marchio registrato, quest'anno compie 10 anni. Da qualche giorno abbiamo ripreso ad aggiornare il sito ufficiale solo perché tra qualche mese festeggeremo il nostro Decimo Compleanno e ci sembrava carino e doveroso nei confronti del pubblico che in questi anni ci ha seguito con attenzione continuare lì dove avevamo sospeso.

Sono on line le pagine di: 
Andretta
Rocca San Felice
Candida
Calitri
Castelvetere sul calore
Nusco
Pietrastornina
Roccabascerana
Sant'Angelo a Scala

Nei prossimi giorni continueremo gli aggiornamenti.
Non smettete di seguirci.

CIAO!


mercoledì 2 gennaio 2019

Gran Concerto del Nuovo Anno, 3 gennaio 2019, Locri (Rc)




Gran Concerto dell'Epifania, 6 gennaio 2019, Chiesa Madonna de la Salette, Avellino

GRAN CONCERTO DELL’EPIFANIA 2019 AD AVELLINO
CHIESA MADONNA DE LA SALETTE - RIONE PARCO - ORE 11,30
L’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino, presieduta dal M°Massimo Testa, inaugura il 2019  ad Avellino con il tradizionale Concerto Sinfonico Augurale in stile Vienna. Appuntamento Domenica 6 Gennaio alle ore 11.30, dunque, con il GRAN CONCERTO DELL’EPIFANIA, per il settimo anno consecutivo presso la ridente e suggestiva Chiesa de “LA SALETTE”, in Via Rotondi, grazie al consueto contributo oculato e attento alle esigenze artistiche della Comunità di Don Emilio Carbone. Il tutto in collaborazione con CASTELLI D’IRPINIA e l’Associazione Per Caso sulla Piazzetta di Avellino, a cura di Tina Rigione, al pubblico irpino sarà offerto un evento assolutamente da non perdere per gli appassionati della musica sinfonica. Il Concerto inaugurale della XIII Rassegna I TEMPI DELLA MUSICA, sarà il modo migliore col quale l’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 e il suo Presidente potranno augurare un radioso 2019 al competente e appassionato pubblico della città e della provincia.
Torna ad Avellino, a inondare il pubblico di buona musica, l’ORCHESTRA SINFONICA DI SOFIA BULGARIA CLASSIC, diretta dal M°Massimo Testa. Solisti d’eccezione, a dare l’ormai consueto tocco internazionale all’evento, i due giovani tenori cinesi YUAN XU e CHAO JIANG. In programma tra le altre musiche di G. Rossini, G. Donizetti, G. Verdi, F. V. Suppé, M. Glinka, P.I. Ciaikovsky, per un omaggio globale all’opera italiana e al grande repertorio sinfonico europeo. Si chiuderà, come da tradizione viennese, con J. e J Strauss, in una trascinante successione dei più suggestivi Valzer e Polke.  
Il M°Massimo Testa, bacchetta irpina di spicco del panorama locale e nazionale, inaugura il 2019 nella città natale con un impegnativo e beneaugurante programma sinfonico, dopo un anno d’intensa attività direttoriale, dedicata in particolare alla didattica e allo slancio e alla promozione delle realtà giovanili del panorama locale. Il 2018, inoltre l’ha visto impegnato in tournée direttoriali di ampio respiro, in Italia e all’estero, la più recente lo scorso novembre in RUSSIA per dirigere IL BARBIERE DI SIVIGLIA di Rossini presso il Gran Teatro di CEBOKSARY, e in attività continua sia direttoriale che didattica a cura del Conservatorio D. Cimarosa di Avellino, con l’obiettivo di dare slancio e riportare la Grande Lirica anche nel territorio cittadino. 
“Per il settimo anno consecutivo regaliamo alla nostra Comunità un evento così affascinante e coinvolgente, ancora una volta quasi da soli e senza il Contributo dell’Amministrazione cittadina. Avellino ha bisogno di una ventata d’ottimismo e di allargare il panorama delle proposte culturali per aprirsi al pubblico esterno. Continueremo con l’ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 per crearne le premesse e perseguire l’obiettivo di una città al centro di grandi progetti culturali e non”.
L’evento, con il contributo della REGIONE CAMPANIA, prevede anche l’ormai consolidata partecipazione di CASARREDO di MONTEMILETTO.  L’ingresso è libero e gratuito.